Sport, 13 novembre 2022

Ribattere il Winterthur e poi tutti in pausa felici

Oggi il Lugano riceve (ancora) gli zurighesi: settima partita in 25 giorni

LUGANO - Pausa: Il campionato del Lugano - e delle altre 9 compagini di Super League - termina oggi. Alle 16.30 a Cornaredo si rivede il Winterthur, già battuto in Coppa Svizzera mercoledì scorso (1-0): è attesa nuova vittoria, per concludere al meglio questa parte del campionato, prima della lunga sosta dei Mondiali (si tornerà in campo a fine gennaio) e andare in pausa, i bianconeri, felici e contenti.
Operazione tutto meno che facile, perché gli zurighesi non sono disposti a fungere da vittima sacrificale dopo la sconfitta infrasettimanale maturata su un gol di Bottani, in complicità con Arigoni. Un gol tutto ticinese. Bene.


Valutazioni: il tempo delle pagelle e dei voti è dietro l’angolo. Sì, perché la sfida odierna contro il Winterthur, penultimo della classe, determinerà la graduatoria del Lugano. Solo allora potremo davvero stendere un bilancio. Al momento attuale di positivo c’è certamente la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Svizzera. Se poi arrivasse anche un quarto posto a metà stagione, beh, nessuno avrebbe nulla da ridire. Ma, come detto, non sarà scontato liquidare la pratica Winterthur. 



Shaqiri: ieri il rossocrociato ha terminato la sua preparazione con il club bianconero in vista dei Mondiali. Prestato per due settimane dai Chicago Fire, squadra nella quale milita il fantasista (ed eliminata dai playoff per il titolo USA), il giocatore della Nazionale ha detto di essersi trovato bene in Ticino e di essere pronto per la trasferta in Qatar. Se tornerà a Lugano ma da giocatore a tutti gli effetti? Difficile, anche se non impossibile.


Xhaka out: intanto suscita preoccupazione lo stato di salute del capi tano della nazionale Granit Xhaka: ieri durante la sfida fra il suo Arsenal e il Wolverhampton si è accasciato a terra tenendosi lo stomaco dopo sedici minuti. È stato in seguito sostituito. Secondo fonti londinesi, il nostro centrocampista avrebbe riscontrato problemi intestinali. In giornata ne sapremo di più. Già sicuro di saltare i Mondiali per contro il portiere Yvon Mvogo (Lorient), operato al tendine di Achille. Rientrerà a febbraio.


Tracollo Sion: clamoroso tonfo casalingo dei vallesani, umiliati in casa dal San Gallo (2-7). Un tracollo, si vocifera, che potrebbe addirittura costare la panchina al tecnico italiano Paolo Tramezzani. Fra gli ospiti grande prestazione di Latte Lath, autore di una tripletta. Balotelli ha segnato su rigore ed è stato pure fischiato dal pubblico. Tempi duri al Tourbillon. Epurazioni in vista?


Assist inutile: prima sconfitta casalinga stagionale del Manchester City, che ieri nella quattordicesima giornata del massimo campionato inglese, è stato sconfitto in casa dal Brentford (12). Per i Citizens da annotare il passaggio vincente per Foden del nazionale rossocrociato Akanji. Assist per altro inutile. Con questa sconfitta ora la squadra di Guardiola viene ulteriormente staccato dai Gunners di Arteta (+5).


Mourinho: incapace di dare un gioco alla propria squadra, incapace di ammettere i propri errori e di evidenziare semmai i meriti degli avversari, il tecnico di Setubal, ormai bollito, riesce a far parlare di sé soltanto per le sue piazzate e i suoi attacchi a rivali e addirittura anche a giocatori della Roma. Chiedere delucidazioni a Karsdorp. E se una volta Mourinho decisse di starsene zitto? Sarebbe un bene, per tutti.

MDD

Guarda anche 

Alé Svizzera: con coraggio e senza provocazioni

DOHA (Qatar) – Ci siamo. La partita che, al momento della definizione del calendario del Mondiale, era stata indicata come decisiva per le sorti della Nazionale a Q...
02.12.2022
Sport

Muore a 22 anni durante un allenamento: dramma in Argentina

SAN MIGUEL DE TUCUMAN (Argentina) – Un’autentica tragedia si è abbattuta sul calcio colombiano e argentino: a 22 anni è morto improvvisamente il...
01.12.2022
Sport

Inghilterra-USA, anno 1950: la brutta figura dei “maestri”

LUGANO - La sorprendente sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita ai Mondiali del Qatar conferma, semmai ce ne fosse bisogno, che nel calcio come...
01.12.2022
Sport

Casemiro condanna la Svizzera: il Brasile vince 1-0

DOHA (Qatar) – Se contro il Camerun ci aveva pensato Embolo a togliere le castagne dal fuoco per una Svizzera non esattamente brillante, questa volta contro un Bras...
28.11.2022
Sport