Svizzera, 05 novembre 2022

Un diplomatico ucraino definisce la Svizzera un "buco del c*lo"

Il divieto del Consiglio federale di esportare munizioni svizzere dalla Germania all'Ucraina non è evidentemente piaciuto al diplomatico ucraino Olexander Scherba (nella foto), fino al 2021 ambasciatore in Austria. In un messaggio pubblicato giovedì scorso, Scherba ha definito la Svizzera un “buco del c*lo” (dall'inglese “asshole”, insulto che in italiano si traduce meglio con “stron*o”).





"Cara Svizzera, essere neutrale non significa essere uno stron*o che assiste all'uccisione del
suo vicino senza fornire aiuto quando può". Le vostre munizioni per la difesa aerea possono salvare milioni di vite! Perché ha scelto di tenerli?” scrive Scherba, a commento di una notizia che riporta il divieto espresso da Berna di riesportare munizioni svizzere, acquistate dalla Germania, verso l'Ucraina.

In una lettera inviata il 21 ottobre, il ministro tedesco Christine Lambrecht aveva chiesto alla Svizzera di consegnare 12'400 proiettili da 35 mm di fabbricazione svizzera per i carri armati della difesa aerea, in modo che potessero essere inviati in Ucraina. La richiesta è stata respinta dal Consigliere federale Guy Parmelin.

Guarda anche 

I Verdi vogliono regalare delle turbine previste per la Svizzera all'Ucraina

Alla fine di settembre, il Consiglio federale ha deciso di costruire una centrale elettrica di emergenza a Birr (AG) per un costo di 470 milioni di franchi. La central...
21.11.2022
Svizzera

"Le affermazioni di Zelensky sul missile caduto in Polonia minano la sua credibilità"

Martedì 15 novembre, un missile ha colpito il villaggio polacco di Przewodow, a pochi chilometri dal confine ucraino, uccidendo due civili. Immediatamente si sono ...
18.11.2022
Mondo

Il Consiglio federale prolunga lo Status S degli ucraini fino a marzo 2024

"Lo status di protezione di cui godono i rifugiati ucraini sarà mantenuto fino a quando il Consiglio federale deciderà di non revocarlo. E non sar&agra...
10.11.2022
Svizzera

Oltre 70'000 ucraini hanno chiesto lo status S in Svizzera, 5'000 le revoche

Sono ormai 70'052 gli ucraini che si sono rifugiati in Svizzera dall'inizio del conflitto in Ucraina. Circa 458 persone in più hanno ottenuto questo sta...
08.11.2022
Svizzera