Mondo, 26 ottobre 2022

Nonostante la guerra, i rumeni continuano ad andare in Ucraina per fare la spesa

Nonostante la guerra in Ucraina, molti rumeni continuano a attraversare il confine per fare acquisti in Ucraina, dove i prodotti, come il pane, sono spesso più economici, anche se il loro prezzo è aumentato a causa del conflitto.

"A ottobre, in media, 3'000 persone sono entrate in Romania ogni giorno attraverso il valico di frontiera di Siret. Alcune centinaia di loro sono rumeni. Anche se c'è una guerra dall'altra parte del confine, alcune persone vanno a fare la spesa in Ucraina, soprattutto per il cibo", spiega Carmen Ciocan di Euronews Romania in un servizio sul commercio transfrontaliero tra Romania e Ucraina.

Un automobilista rumeno di ritorno dall'Ucraina apre il suo bagagliaio: "C'è farina, zucchero, olio, detersivo, costa meno che in Romania.  Il detersivo costa 10 Lei in meno rispetto alla Romania, circa 2 euro".



"Sono andato a Chernivtsi per fare shopping. È circa il 30-40% più economico che in Romania", aggiunge un uomo. "Quando si va in Ucraina, si compra lo stretto necessario: zucchero, farina, olio, un po' di tutto", dice un automobilista.

La città ucraina di Chernivtsi non è stata colpita dai bombardamenti, il che spiega perché i rumeni scelgono questa destinazione per fare shopping o per usufruire di cure mediche, meno costose.
Come racconta Vasile che va in Ucraina per andare dal dentista: "In Romania, la parcella del dentista nel mio caso è di 2'500, 3'000 euro, mentre in Ucraina è di 1'000 euro. Ve lo immaginate? "

Guarda anche 

“Ai carri armati seguiranno le bombe atomiche, questa follia deve finire”

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump teme che l'invio di carri armati a Kiev da parte dei Paesi occidentali possa innescare un conflitto nucleare. "...
28.01.2023
Mondo

È una reporter, è incinta: resta in Ucraina. “Anche le donne ucraine vivono la stessa situazione”

KHARKIV (Ucraina) – La reporter Clarissa Ward, capo corrispondente internazionale della ‘CNN’, è incinta al quinto mese e si trova “al fron...
13.01.2023
Magazine

L'area Schengen si allarga alla Croazia, Romania e Bulgaria dovranno ancora aspettare

La Croazia entrerà a far parte dell'area di libera circolazione Schengen, che comprende anche la Svizzera, a gennaio. Gli Stati membri hanno approvato la su...
10.12.2022
Mondo

“La guerra in Ucraina ha mostrato la debolezza dell'UE”

Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha dato venerdì una valutazione "molto onesta" delle capacità dell'Europa di fronte alla guerra de...
03.12.2022
Mondo