Svizzera, 22 settembre 2022

Ignazio Cassis incontra il ministro degli esteri russo a New York

"Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha incontrato il presidente svizzero Ignazio Cassis a margine della 77ª sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite". È con questo semplice messaggio, accompagnato da una foto di una stretta di mano tra i due, che la diplomazia russa ha diffuso l'informazione di questo incontro a New York via Twitter.

Ignazio Cassis ha poi a sua volta condiviso su Twitter un'immagine dell'incontro tra le due delegazioni russa e svizzera.  "Durante il mio incontro con Sergei Lavrov", ha scritto, "ho chiesto alla Russia di astenersi dall'organizzare i cosiddetti referendum nei territori occupati dell'Ucraina. Anche la Svizzera è molto preoccupata per la minaccia dell'uso di armi nucleari. La neutralità e i buoni uffici restano i nostri strumenti di dialogo".



Durante il suo intervento all' all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York ha fatto riferimento alla situazione attuale in Ucraina: "Sono rimasto scioccato dall'aggressione militare lanciata dalla Russia, una grande potenza, contro la vicina Ucraina. Vorrei chiarire che questa aggressione militare viola i principi più elementari della Carta, adottata all'indomani della Seconda guerra mondiale per prevenire le guerre e le incommensurabili sofferenze che esse provocano. La Svizzera ribadisce l'invito alla Russia a porre fine alla guerra e alla violenza in Ucraina senza ulteriori ritardi".

Guarda anche 

"Putin doveva rovesciare Zelensky, rimpiazzarlo con qualcuno per bene e andarsene"

Per l'ex premier italiano Silvio Berlusconi il presidente russo Vladimir Putin è stato "spinto" dal suo popolo e dal suo entourage a invadere l...
24.09.2022
Mondo

L’Unione svizzera degli imprenditori vuole prolungare lo Statuto S dei rifugiati ucraini

Più di 3'600 ucraini hanno già trovato lavoro in Svizzera dal loro arrivo. Tuttavia, la loro permanenza è legata allo Statuto S la cui validit&ag...
24.08.2022
Svizzera

Per Blocher la Svizzera è "parte belligerante" della guerra in Ucraina e "in parte" responsabile della morte di soldati russi"

Christoph Blocher ha attaccato la politica federale sulla guerra in Ucraina giovedì scorso, come riporta la SonntagsZeitung di oggi. In un articolo intitolata &quo...
22.08.2022
Svizzera

“Guardia alta sui permessi ucraini”

LUGANO - Non è tutto oro ciò che luccica. Sebbene sia la popolazione che le autorità ticinesi si sono dimostrate solidali e pronte (meglio di al...
28.07.2022
Ticino