Svizzera, 11 settembre 2022

Rapina una biglietteria per pagare una fattura, non dovrà andare in carcere

Rapina una biglietteria per un magro bottino di qualche migliaio di franchi e, dopo aver usato i soldi per pagare una fattura, si costituisce alla polizia.

Come riporta il portale arcinfo, nell'ottobre 2021, un uomo di mezza età si era presentato in pieno giorno alla biglietteria della compagnia di autobus TransN di La Chaux-de-Fonds (NE). Aveva pianificato la rapina e aveva consegnato all'apprendista allo sportello un biglietto su cui era scritto: "È una rapina, sono armato, non fare rumore, tutti i soldi nella borsa". Il rapinatore ha poi brandito una pistola finta e si era portato via 2800 franchi. Cinque giorni dopo, il cinquantenne si è costituito alla polizia.



L'uomo, dipendente dal gioco d'azzardo e con problemi finanziari, si era giustificato dicendo che aveva compiuto la rapina per pagare una fattura di 800 franchi per consentire alla moglie di continuare ad andare al lavoro in auto.

Il tribunale lo ha infine condannato a otto mesi di reclusione, sospesi per due anni e ha aggiunto alla sospensione della pena il divieto di giocare d'azzardo, come i casinò e i giochi online, per evitare la reiterazione del reato. Traumatizzata, l'apprendista non ha potuto continuare la sua formazione e ha perso parte della sua indipendenza, non potendo più spostarsi senza accompagnamento. Il convenuto è stato condannato a pagarle un risarcimento per danni morali di 3000 franchi. Inoltre, è stato condannato a pagare 2'800 franchi svizzeri alla TransN come risarcimento danni.

Guarda anche 

Condannato per aver picchiato la moglie incinta, non verrà espulso

Un cittadino siriano di 36 anni sarà rilasciato, nonostante lunedì sia stato giudicato colpevole dal Tribunale penale di Basilea Città di gravi vi...
21.09.2022
Svizzera

Deve pagare 450 franchi di multa perché il suo chihuahua è scappato di casa

Perdere il proprio cane può avere sgradevoli risvolti penali, anche se questi ha le dimensioni e il peso di un gatto. Lo ha scoperto una 50enne di Küsnacht...
09.09.2022
Svizzera

Si filmavano mentre guidavano a 200 km/h, dovranno andare in carcere

Due uomini di 27 e 23 anni residenti a Ginevra sono stati condannati a pene detentive per aver guidato a velocità estremamente elevate per poi pubblicare i vide...
03.09.2022
Svizzera

Aggressione al machete sullo sfondo di una "guerra" tra gang rivali

Un giovane angolano è rimasto ferito a Neuchâtel dopo essere stato aggredito con un machete da un gruppo di cinque persone. Secondo il suo allenatore, che...
31.08.2022
Svizzera