Ticino, 06 settembre 2022

Dolore per la morte di Karim, il 14enne caduto in Valle di Blenio. La famiglia: "Vogliamo chiarezza"

A Karim, il 14enne morto in montagna in Ticino cadendo da un burrone, “era impossibile non volere bene”. Stava tornando a casa da un ritiro pre-campionato. Amava il calcio e sognava di emulare le gesta di Cristiano Ronaldo. La famiglia non ci sta e chiede chiarezza sulla morte del giovane: “Vogliamo sapere come è stato possibile, come è avvenuto. È una tragedia immensa per la nostra famiglia”, racconta il padre al Corriere della Sera.  


“Mi sono messo in macchina appena mi hanno avvisato”, spiega Yannauois Damir, da trent’anni residente a Bisuschio e padre di quattro figli. Gli inquirenti ticinesi stanno ascoltando tutti i testimoni, inclusi gli accompagnatori della polisportiva che ha organizzato la gita in Valle di Blenio. L’autopsia sul corpo del 14enne è fissata per oggi. Mentre ieri, a scuola, all’istituto Don Milani di Bisuschio, l’insegnante Laura Vitali ha ricordato il quattordicenne. "Ha frequentato le scuole elementari e le medie nel nostro istituto – ha detto al quotidiano Il Giorno – è stato mio alunno per cinque anni, considero un privilegio averlo conosciuto e avuto nella mia classe".

L’insegnante è commossa, il dolore è grande: "Karim era un bambino molto intelligente, educato, gentile, amava stare in compagnia, sempre disponibile verso i compagni. Aveva uno sguardo speciale, i suoi occhi scuri erano lo specchio di ciò che era: parlava prima lo sguardo della sua bocca, non lo dimenticherò, non lo dimenticheremo". Ed è un nuovo grave lutto con cui devono confrontarsi i compagni di classe alla scuola media, due anni fa la morte di un altro compagno.

"Il punto dove è accaduta la tragedia non è un sentiero, ma una sorta di tracciato non segnato nelle cartine", ha spiegato Federico Cattaneo, responsabile dell'associazione Ticino Sentieri.      

Guarda anche 

Ennesima ingiustificata stangata sui premi di cassa malati. "Più che mai urgente sottoscrivere l’iniziativa popolare della Lega"

La Lega dei Ticinesi prende atto con sconcerto e rabbia, ma senza sorpresa, dell’ennesima stangata sui premi di cassa malati, peraltro annunciata da tempo. L&rsq...
27.09.2022
Ticino

Giubiasco, investito bambino in Piazza Grande

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima della 17 a Giubiasco vi è stato un incidente della circolazione stradale. Un 66enne automobilista svizzero dom...
27.09.2022
Ticino

"Delusione, rabbia e frustrazione per l'aumento dei premi di cassa malati"

“Profonda delusione, rabbia e frustrazione”. È con queste parole severe che il consigliere di Stato Raffaele De Rosa, direttore del Dipartimento del...
27.09.2022
Ticino

Cassa malati, in Ticino premi su dell'9,2%

Dopo quattro anni di stabilità, i premi dell’assicurazione malattie aumenteranno nuovamente nel 2023. Il premio medio raggiungerà i 334,70 franchi,...
27.09.2022
Ticino