Svizzera, 24 agosto 2022

L’Unione svizzera degli imprenditori vuole prolungare lo Statuto S dei rifugiati ucraini

Più di 3'600 ucraini hanno già trovato lavoro in Svizzera dal loro arrivo. Tuttavia, la loro permanenza è legata allo Statuto S la cui validità è di un anno. Numerosi datori di lavoro temono ora di perdere questi impiegati che potrebbero perdere l'autorizzazione già nel marzo prossimo, per i più precoci.

L’Unione svizzera degli imprenditori ha pubblicato i risultati di un sondaggio condotto tra le aziende. "L'81% di coloro che hanno già assunto persone fuggite dall'Ucraina o sono in procinto di farlo vorrebbe che il loro diritto di soggiorno fosse legato alla durata del loro impiego", si legge nel comunicato. Secondo il governo, sei mesi dopo l'entrata in vigore dello status di protezione, il tasso di occupazione degli ucraini è "quasi doppio" rispetto a quello dei rifugiati che seguono la normale procedura di asilo.
/>
Mercoledì, tuttavia, il Consiglio federale ha smorzato le speranze dei datori di lavoro. Il ministro della Giustizia Karin Keller-Sutter ha incontrato le associazioni imprenditoriali per discutere la questione dello statuto S. "Saranno l'andamento della guerra e la situazione della sicurezza in Ucraina a decidere se lo status S dovrà essere revocato il prossimo marzo o se dovrà essere prorogato", ha dichiarato all'emittente romanda RTS. Inoltre, ha ricordato che la decisione sullo status di protezione dovrà essere coordinata con l'area Schengen.

Anche nel comunicato del Consiglio federale dello stesso giorno, il tono è piuttosto incentrato sulla partenza degli ucraini. Il governo ha dichiarato di aver incaricato la Segreteria di Stato per la Migrazione di "preparare il ritorno dei rifugiati ucraini dopo la revoca dello status S".

Guarda anche 

Somministra del sonnifero alla collega e poi abusa di lei, condannato

Il Tribunale federale ha confermato la condanna a tre anni e mezzo di carcere per coercizione sessuale nei confronti di un uomo tedesco di 47 anni. Insieme alla sua compa...
24.11.2022
Svizzera

I Verdi vogliono regalare delle turbine previste per la Svizzera all'Ucraina

Alla fine di settembre, il Consiglio federale ha deciso di costruire una centrale elettrica di emergenza a Birr (AG) per un costo di 470 milioni di franchi. La central...
21.11.2022
Svizzera

"Le affermazioni di Zelensky sul missile caduto in Polonia minano la sua credibilità"

Martedì 15 novembre, un missile ha colpito il villaggio polacco di Przewodow, a pochi chilometri dal confine ucraino, uccidendo due civili. Immediatamente si sono ...
18.11.2022
Mondo

Il Consiglio federale prolunga lo Status S degli ucraini fino a marzo 2024

"Lo status di protezione di cui godono i rifugiati ucraini sarà mantenuto fino a quando il Consiglio federale deciderà di non revocarlo. E non sar&agra...
10.11.2022
Svizzera