Magazine, 04 luglio 2022

Ecco la processione di ‘riparazione’ dopo il Gay Pride

Fa discutere quanto avvenuto a Reggio Emilia del weekend appena trascorso

REGGIO EMILIA (Italia) – Altro che matrimonio per tutti, altro che Pride: a Reggio Emilia sabato scorso con tanto di rosario in mano e preghiere in latino, si è tenuta una processione di riparazione contro il Gay Pride e “blasfemie anti-cattoliche”. In circa 300 hanno sfilato per le strade di Reggio Emilia per sostenere l’iniziativa lanciata dal comitato ‘Beata Giovanna Scopelli’, non esattamente nuovo a questo tipo di eventi che raccoglie i conservatori cattolici di ferro.
 
 
Monsignor Carlo Maria Viganò, l’ex Nunzio apostolico negli Stati Uniti d’America, e nemico giurato del Papa al quale ha chiesto anche le dimissioni “ha inviato la sua benedizione alla processione di riparazione”, ha fatto sapere il comitato stesso. Tra i presenti alla processione anche diversi sacerdoti, guidati da don Daniele Di Sorci, sacerdote ultra-tradizionalista, cresciuto tra i Francescani dell’Immacolata e ordinato nel 2019. 

 
 
Anche i media hanno dato il loro contributo alla processione, con Radio Spada e ‘Cronache di Cielo e Terra’ che hanno offerto supporto tecnico e mediatico. “I sacerdoti sono pregati di presentarsi in talare nera, cotta e berretta, senza stola. Ai fedeli, nonostante il caldo, è raccomandato un abbigliamento consono all’atto liturgico”, erano le parole che questi signori hanno scritto nell’invito alla processione.
 
 
“Riparare è l’atto di chi ama Gesù – ha detto don Di Sorco ai fedeli – L’atto omosessuale è peccato, lo dice la Sacra Scrittura. È disordinato, una perversione contro la morale. Diciamo ‘NO’ alle adozioni per le unioni civili”. Poco prima della partenza della ‘funzione’, una protestante solitaria con tanto di bandiere simbolo della comunità gay e un cartello (“Qua da riparare ci sono solo le biciclette”) è stata convinta dalle forze dell’ordine ad allontanarsi per evitare tensioni.

Guarda anche 

VIDEO – “Che fate? Che fate? È il diavolo”: una suora contro il bacio saffico tra due modelle

NAPOLI (Italia) – Si parla sempre di più dei diritti LGBT, dei Pride, ma anche della visione contraria della Chiesa. E quanto avvenuto nei giorni scorsi a Na...
19.07.2022
Magazine

Dopo il matrimonio omosessuale, il movimento LGBTQ rivendica la famiglia con più di due genitori

Dal primo luglio le coppie omosessuali possono sposarsi in Svizzera. Dopo questa conquista, il movimento LGBTQ rivendica dei cambiamenti giuridici che siano "una ...
05.07.2022
Svizzera

Nigeria, decine di morti in un attentato in una chiesa cattolica

Un numero ancora imprecisato di persone è stato ucciso da uomini armati che hanno fatto irruzione in una chiesa cattolica in Nigeria durante la messa di Pentecoste...
06.06.2022
Mondo

“Quel giorno speciale non cambiò la mia vita”

LUGANO - Il Lugano del 1968, quello della Coppa Svizzera e degli spareggi per il titolo persi contro lo Zurigo e il Grasshopper, è ricordato soprattutto per i...
02.05.2022
Sport