Sport, 08 maggio 2022

FCL, la settimana di passione inizia con una bella vittoria

I bianconeri tornano al successo battendo lo Young Boys. Amoura protagonista

LUGANO - La settimana di passione, sportivamente parlando, comincia col piede giusto. Il Lugano batte lo Young Boys (3-1), sfruttando in pieno le difficoltà difensive di un avversario parso sin troppo molle ma anche e soprattutto la vena di Mohamed Amoura, che ieri sera ha dato spettacolo con ripartenze letali, tocchi di palla di qualità e una velocità mozzafiato. Il giocatore africano ha realizzato una doppietta e forse ieri sera si è pure guadagnato i galloni da titolare.


Con questa vittoria, che mette fine ad un lungo digiuno (che durava da 5 partite), i bianconeri riavvicinano i gialloneri al terzo posto e possono partire per Ginevra con il morale alto: mercoledì contro il Servette arriva il secondo appuntamento che precede la finalissima. Un altro test per capire. Un altro test per verificare. Soprattutto la condizione psicologica del portiere Saipi, unica nota stonata di una serata in cui il Lugano ha dato un saggio della sua buona organizzazione tattica e della sua tenuta fisica contro un avversario che presentava cinque o sei elementi vicini al metro e 90.


Si diceva del portiere: ha commesso un erroraccio in occasione del vantaggio ospite e nel finale si è pure fatto espellere per un un fallo inutile su Fassnacht. La partita è stata deludente nel primo tempo mentre nel secondo si è letteralmente scaldata. A cominciare dalla papera di Saipi dopo appena un minuto dalla ripresa delle ostilità. Il portiere non ha trattenuto un colpo di testa di Camara in seguito a corner e la palla è finita in rete. Sembrava l'inizio della fine ed invece due minuti dopo è arrivato il pareggio. Stavolta il regalo l'ha fatto Lustenberger, che ha perso palla a metacampo, permettendo adAmoura di involarsi verso Von Balmoos e batterlo senza troppi complimenti. Ma non era finita, perchè lo stesso giocatore a venti minuti dal termine ha colpito in modo fortunoso un pallone improbabile dopo una punizione dal limite ed ha consegnato al Lugano il primo vantaggio di giornata. Il finale è stato scoppiettante: gialloneri avanti tutta alla ricerca del pareggio, fallo inutile con espulsione di Saipi poco prima del novantesimo e, dulcis in fundo, il 3-1 di Haile-Selassie. La serie negativa è spezzata. Ora sotto col Servette.

Guarda anche 

Allo stadio… col teschio del nonno: “Voleva essere qui, ne sono certo”

AVELLANEDA (Argentina) – C’è chi allo stadio ci va con i suoi vestiti scelti solo per quelle occasioni, c’è chi ha le sue scaramanzie, c&r...
22.05.2022
Sport

Enrico Varriale, la carriera di un giornalista aggressivo

Enrico Varriale fa parte della lunga schiera di giornalisti che passerebbero sulla testa della propria madre pur di avere visibilità o di portare a casa uno...
20.05.2022
Sport

Si tuffa da una scogliera e muore sotto gli occhi di moglie e figli: la tragedia dell’ex calciatore

MAIORCA (Spagna) – Una tragedia sotto gli occhi attoniti e sgomenti dei due figli e della moglie che stava riprendendo la scena col telefonino: è morto in se...
19.05.2022
Sport

Festa Lugano, Ticino in trionfo: il Crus nella storia

BERNA – “Ci credevo dallo scorso 2 settembre. Questo era l’obiettivo”. Parole e musica di Mattia Croci-Torti che ha così commentato ieri la...
16.05.2022
Sport