Sport, 19 aprile 2022

Antipasto di Coppa amaro: il Lugano in campionato è sparito

Seconda sconfitta di fila per i bianconeri, battuti e abbattuti dal fanalino di coda Losanna: la testa è tutta alla sfida di giovedì col Lucerna, ma potrebbe essere un grave errore

LUGANO – Dopo il Sion ecco il Losanna: il Lugano si appresta a disputare la semifinale di Coppa Svizzera con sulle spalle un doppio KO in campionato che potrebbe intaccarne il morale e la fiducia. Quella disputata ieri in terra vodese è stata forse la prestazione più brutta offerta in stagione dai ragazzi di Croci-Torti che praticamente non sono scesi in campo, venendo giustamente bacchettati dall’ultima della classe con un rotondo 4-1.
 
 
E pensare che la sfida della Tulière poteva rappresentare un passo importante per superare in classifica l’YB (battuto a Zurigo) e presentarsi in terza posizione – sinonimo di posizione europea – a sei giornate dal termine della stagione. E invece no: se il Lugano vorrà giocare in campo internazionale la prossima stagione, lo dovrà fare, se il cammino in campionato sarà questo, attraverso la vittoria della Coppa Svizzera. Ma attenzione: la semifinale di giovedì contro il Lucerna si prospetta molto più impegnativa di quanto si potesse immaginare un paio di mesi fa e arrivarci col morale a terra dopo i due capitomboli in campionato potrebbe risultare pesante e limitante. 

 
 
Da qualche settimana a questa parte – il Lugano ha pareggiato 1 volta e perso in 2 occasioni nelle ultime 3 giornate – i bianconeri hanno la testa altrove, non certo sul campionato. Certo, ieri il Crus ha cercato di preservare giustamente qualche forza fisica e mentale in vista della sfida di giovedì, ma è altrettanto vero che i suoi ragazzi non hanno fatto praticamente nulla su tutto l’arco della sfida e anche coloro a cui era stata offerta l’occasione di potersi mettere in mostra non l’hanno certo sfruttata.
 
 
La speranza è di poter riammirare il vero Lugano quantomeno giovedì, contro la temibilissima truppa di Mario Frick, altrimenti questo finale di stagione potrebbe diventare davvero amaro.

Guarda anche 

Prete giocava al gioco d'azzardo con i soldi dei fedeli, dovrà andare in carcere

Un prete cattolico di 52 anni è stato condannato a 3 anni di carcere, di cui 6 mesi da scontare, dal tribunale penale di Lucerna per aver finanziato la sua dipe...
29.06.2022
Svizzera

Risarcito per essere stato aggredito dalla sicurezza dell'ospedale

Un cittadino afgano riceverà quasi 2'000 franchi dall'ospedale universitario di Losanna (CHUV) dopo essere stato aggredito dalla sicurezza del nosocomio...
28.06.2022
Svizzera

Si chiama Match of Week: si gioca la domenica sera

LUGANO - Il massimo campionato di hockey scatta il prossimo 14 settembre (e la regular season chiude il 4 marzo 2023): si parte con Lakers-Zurigo, una sorta di antip...
28.06.2022
Sport

“In casa Bellinzona tutto appare piuttosto nebuloso”

È fuori dal calcio che conta dal 2008, da quando portò il Bellinzona nella massima serie assieme a Marco Degennaro e Vladimir Petkovic e sfiorò la...
26.06.2022
Sport