Svizzera, 10 marzo 2022

Presidente del PLR di Ginevra lascia la Svizzera per raggiungere la moglie in Russia

Il presidente del PLR della città di Ginevra, Nicolas Ramseier, ha annunciato le sue dimissioni lunedì sera al suo partito, il quale le ufficializzate martedì dopo la riunione del Consiglio Comunale. Si dimette quindi immediatamente dalla sua posizione e dal suo seggio eletto nel Consiglio Comunale.

A spingere Ramseier alle dimissioni è stato il conflitto in Ucraina. Sposato da quattro anni con una donna russa che vive a Mosca, l'ormai ex-PLR ha preferito raggiungerla nell'attuale contesto difficile. "Ho preso la decisione di raggiungere mia moglie, piuttosto che rimanere qui da solo. È devastata da ciò che sta accadendo. Il mio posto è ora al suo fianco", ha spiegato alla Tribune de Genève. 


Ramseier racconta al quotidiano ginevrino che possiede un'impresa familiare di sismologia in Russia e che lui e sua moglie vivono tra Ginevra e Mosca: "Finora, lei veniva a Ginevra una settimana al mese e anch'io ci andavo regolarmente. Ma questo stile di vita deve ora cambiare drasticamente a causa degli eventi in Ucraina e delle restrizioni imposte alla Russia". Il 28enne è in procinto di svuotare il suo appartamento e dice di essere "terribilmente triste e sconvolto" per quanto sta accadendo.

Laureato in matematica all'EPFL, l'ex presidente sezionale mette così fine alla sua carriera politica. Potrebbe già volare a Mosca giovedì. Ha detto a RTS che è chiaramente consapevole che questo viaggio "rappresenta un rischio" per la sua sicurezza, anche se "continua a credere" che la situazione a Mosca non sia totalmente catastrofica. "Sono più preoccupato per il lungo termine, ma sono pronto a correre questo rischio", ha detto.

Guarda anche 

Ginevra, appuntamento con la storia

GINEVRA – I bagordi, la gioia e i festeggiamenti per il titolo svizzero conquistato la scorsa primavera sembrano lontani, sembrano un po’ offuscati, visto qua...
20.02.2024
Sport

Spende 150'000 franchi del padre malato che le aveva affidato la carta bancaria

Una 40enne residente nel canton Ginevra è stata recentemente condannata per aver speso 150'000 franchi del padre, all'insaputa di quest'ultimo che le a...
08.02.2024
Svizzera

Un'azienda svizzera invia segretamente dei droni militari all'Ucraina

Un'azienda con sede in Svizzera invia da tempo dei droni all'Ucraina. La società si chiama Destinus e ha sede a Payerne (VD), sviluppa velivoli ultraveloci...
03.02.2024
Svizzera

La Russia respinge la proposta di una mediazione svizzera, "non siete neutrali"

A margine di un dibattito aperto al Consiglio di sicurezza dell'ONU, martedì a New York si è svolto un incontro tra il ministro degli Esteri svizzero Ig...
26.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto