Svizzera, 09 febbraio 2022

Fanno un soggiorno di lusso con carte rubate, vengono condannate ma sono scomparse

Un soggiorno di quattro notti in un albergo di lusso del Vallese pagato con carte di credito rubate. Due donne di nazionalità francese sono state condannate tramite ordinanza (quindi senza processo) per aver speso 16'500 franchi con carte di credito intestate ad altre persone.

La truffa si è svolta in diverse fasi. In primo luogo, un uomo ha prenotato camere a nome di due persone e ha dato all'hotel i dettagli di diverse carte di credito come garanzia. L'hotel, il Crans Ambassador di Crans-Montana, aveva controllato la validità delle carte con le compagnie di carte.

In secondo luogo, una donna di 50 anni che diceva di venire da Parigi è venuta all'hotel con due bambini e ha menzionato questa prenotazione. Il 24 febbraio 2021, il suo soggiorno di quattro notti è stato pagato con tre carte di credito, inserite manualmente in un lettore di carte, per un totale di 10'457 franchi. Il trio ha lasciato l'hotel senza problemi la mattina seguente.

Lo stesso schema è stato utilizzato nelle stesse date da una donna francese di 22 anni che era accompagnata
da un amico. Anche qui, il duo ha pagato il conto di 6'000 franchi utilizzando diverse carte di credito.

Ma queste transazioni fraudolente sono state rapidamente contestate dai veri titolari delle carte a cui è stata rimborsata la somma sottratta. A perderci è stato l'hotel. "Da allora, il processo di prenotazione è stato rafforzato. Non è più possibile fare una prenotazione per un terzo semplicemente inviando una e-mail", dice un membro della direzione, interpellato da "20 minutes". 

Le due donne sono state nel frattempo identificate e condannate dal tribunale vallesano per uso fraudolento di una carta di credito. La donna più anziana è stata condannata a 90 aliquote giornaliere a 50 franchi, sospesi per due anni, e a una multa di 1500 franchi. La donna più giovane è stata invece condannata a 60 giorni di detenzione con una multa di 50 franchi, sospesa per due anni, e al pagamento di una multa di 1000 franchi. Tuttavia, dal loro soggiorno, le due donne sono scomparse. Nessun'altra delle persone coinvolte è stata identificata.

Guarda anche 

Condannata per aver comprato un puntatore laser per giocare con il gatto

I puntatori laser sono un gadget popolare per far divertire facilmente il proprio gatto. Ma in Svizzera l'acquisto di tali oggetti può esporvi a sanzioni. Lo h...
14.05.2024
Svizzera

Arbedo-Castione, aperta inchiesta per frode elettorale e incetta di voti

La Procura ticinese ha ufficialmente avviato un'indagine penale sulle schede manipolate ad Arbedo-Castione emerse nel voto di domenica scorsa. L'indagine &egrav...
18.04.2024
Ticino

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto