Sport, 17 gennaio 2022

L’HCL non si sblocca: è un 2022 da 0 in classifica

Weekend più nero che bianco che la truppa di McSorley che dopo il KO netto di Zugo ha sperato fino all’ultimo di muovere la classifica domenica col Bienne

LUGANO – Non c’è proprio nulla da fare: la pausa natalizia, condita dal covid che ha condizionato e non poco la ripresa delle attività, ha interrotto quel ritmo forsennato del Lugano che da novembre in poi marciava a un ritmo impressionante. La truppa di McSorley, infatti, condizionata anche da una condizione fisica legata a una ripresa degli allenamenti fatta di step per non forzare la mano dopo la positività del gruppo squadra, fa fatica a tenere i 60’ e di conseguenza, in questo momento, fa fatica a ottenere punti.
 
 
Se a Zugo la sfida sabato sera è durata praticamente 22’, ovvero fino al 3-0 di Suri, domenica in casa col Bienne la partita è stata vera, equilibrata e ben giocata dal Lugano fino alla fine, seppur nel terzo conclusivo (quando le forze sono venute meno) sono stati i Seelanders a fare la differenza. Un peccato
perché la doppietta di capitan Arcobello aveva illuso tutti i presenti alla Cornèr Arena – un appunto: vedere le altre piste piene fino all’inverosimile a confronto di quelle ticinesi fa davvero strano e anche sul lato sportivo il tutto stona parecchio – ma le due penalità (dubbie) fischiate a Josephs hanno ribaltato il tutto permettendo agli ospiti di imporsi per 3-2.
 
 
Se a questo sommiamo il miracolo di Van Pottenbergher negli ultimi secondi… la frittata è bella che fatta, tanto da costringere il Lugano a marciare sul posto: 0 punti nel 2022 e 6° posto che ormai rappresenta una meteora. Blindare un posto per i preplayoff, ormai, è il vero obiettivo, anche perché quando la formazione di McSorley troverà la vera condizione fisica allora se la potrà giocare alla pari con tutte.

Guarda anche 

Lukas Klok suona la carica. Infranto il tabù-Kloten

LUGANO - Arrivato quasi in sordina alla corte di coach Gianinazzi, il ceko Lukas Klok si sta rivelando una pedina fondamentale nella rincorsa del Lugano ai preplayof...
05.02.2023
Sport

Dannato powerplay: i Lakers stoppano un Lugano caparbio

RAPPERSWIL – Dopo quattro vittorie filate, il Lugano è tornato a riassaporare l’amaro gusto della sconfitta al termine di un match in cui non ha giocat...
30.01.2023
Sport

Plan B e MyLugano, per una Lugano all'avanguardia

Parlando del digitale, va ricordato che la Città di Lugano, con il suo “Plan B” o Piano-B è precursore a livello internazionale e ci pone cos&ig...
30.01.2023
Opinioni

Il ventennio maledetto del calcio ticinese

CHIASSO - 2003 - Lugano. Helios Jermini. Con la morte-suicidio del presidente Helios Jermini, avvenuta in una fredda mattina nei pressi di Brusino ad inizio mar...
31.01.2023
Sport