Svizzera, 16 gennaio 2022

In assistenza e senza fissa dimora, dopo 36 condanne rischia l'espulsione

Un cittadino tedesco di 40 anni rischia l'espulsione dalla Svizzera dopo aver aggredito e derubato una donna nel 2020. L'uomo, al beneficio dell'assistenza sociale e senza fissa dimora è accusato di aver minacciato e abusato di una conoscente allora 67enne nel suo appartamento di Zurigo due anni fa. Secondo l'atto di accusa, ripreso dalla stampa svizzerotedesca, l'imputato era entrato nell'appartamento molto ubriaco (aveva un tasso alcolemico del 2,5‰) e aveva chiesto di mangiare qualcosa. Quando la sua vittima gli disse che non aveva quasi nulla da offrirgli, lui le puntò un coltello al petto e disse: "Questo può fare molto male!". Due ore dopo, si è sdraiato nel letto accanto alla sua vittima e l'ha costretta a fare sesso orale. Nelle prime ore del mattino, se n'è andato, non dopo aver rubato il portafoglio e il cellulare della sua vittima oltre a usare la sua carta bancaria per fare acquisti per un importo di 250 franchi.

Durante il processo, l'imputato ha negato le accuse. "Giuro su Dio che non l'ho mai costretta a fare nulla. Tutto è stato fatto volontariamente. E no, non le ho messo un coltello sul petto". A sfavore del 40enne pesano però le 36 condanne che gli sono già state inflitte dal 2001, principalmente per furti. È stato inoltre anche condannato in Germania per molestie sessuali ed è stato rilasciato nel 2020 a causa del coronavirus.

In prima istanza, nel giugno 2021, l'imputato era stato condannato a 28 mesi di reclusione, quattro mesi in più di quelli richiesti dal procuratore. Inoltre, dovrà lasciare la Svizzera per otto anni. La corte distrettuale aveva rinunciato a ordinare una terapia a causa della mancanza di motivazione dell'imputato.

Contro la prima sentenza l'uomo aveva però presentato richiesto chiedendo l'assoluzione per le condanne di coercizione e minaccia sessuale e una sospensione della pena per i furti. Il verdetto sarà annunciato nei prossimi.

Guarda anche 

Ruba il gatto del vicino perché credeva fosse il suo, viene denunciata e condannata

La giustizia vodese si è dovuta chinare su una singolare vicenda concernente due proprietari di gatti di Montreux. Una donna ha rubato il gatto del suo vicino e si...
14.05.2022
Svizzera

"Non ucciderei mai una donna che mi paga 300'000 franchi per delle relazioni sessuali"

La Corte Suprema del canton Zurigo ha condannato un cittadino italiano di 78 anni a 13 anni di carcere per un omicidio avvenuto nel 1997. Il tribunale ha quindi confermat...
12.05.2022
Svizzera

Aveva accecato il pilota di un Super Puma con un laser, rischia l'espulsione

Nel febbraio dello scorso anno, un elicottero Super Puma delle Forze aeree svizzere si trovava in volo di addestramento sopra il lago di Walen, tra il canton San Gallo e ...
09.05.2022
Svizzera

Ladro complottista si fa denunciare dal suo stesso avvocato, finisce condannato al carcere e espulso

Uno scassinatore plurirecidivo attratto soprattutto da computer portatili e gioielli, era attivo in diverse località del canton Vaud tra il 2019 e il 2020. L'a...
08.05.2022
Svizzera