Mondo, 06 gennaio 2022

Scontri e manifestazioni in Kazakistan per l'aumento del prezzo del gas, "decine" i morti

Decine di manifestanti sono stati uccisi dalla polizia mercoledì sera in Kazakistan mentre cercavano di impadronirsi di edifici amministrativi, riferiscono i media citando fonti governative. Il paese asiatico è precipitato negli scorsi giorni in una situazione sempre più caotica, con manifestanti e proteste in tutto il paese. "La scorsa notte, le forze estremiste hanno cercato di prendere d'assalto gli edifici amministrativi, il dipartimento di polizia della città di Almaty, così come i dipartimenti locali e le stazioni di polizia" sostengono fonti del governo, secondo cui "decine di aggressori sono stati eliminati e le loro identità sono state identificate", ha detto il portavoce della polizia Saltanat Azirbek, citato da Interfax-Kazakistan, TASS e Ria Novosti.

Secondo Azirbek, un'operazione "anti-terrorismo"
è in corso in uno dei quartieri di Almaty, la capitale economica di questo paese dell'Asia centrale, dove i disordini sono stati i più violenti.

Le immagini trasmesse dai media e dai social network mostrano negozi saccheggiati e alcuni edifici amministrativi saccheggiati e bruciati ad Almaty, mentre si sentivano spari.

Intanto la Russia e i suoi alleati nell'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) hanno annunciato giovedì che invieranno una "forza di pace collettiva" in Kazakistan, come richiesto da questa ex repubblica sovietica scossa da caotiche rivolte iniziate come un movimento di rabbia nelle province a causa dell'aumento dei prezzi del gas.

Secondo il ministero dell'Interno kazako citato dai media locali, almeno otto forze di sicurezza sono state uccise e 317 ferite.

Guarda anche 

Una manifestazione per i curdi uccisi a Parigi degenera in violenti scontri

Sono scoppiati scontri tra manifestanti e polizia ai margini di una manifestazione che sabato ha riunito diverse migliaia di persone a Parigi per rendere omaggio ai tr...
24.12.2022
Mondo

Finti manifestanti pagati per protestare davanti alla sede dell'ONU,"ti diamo 25 franchi per tenere un cartellone"

Circa 20 persone sono state pagate per partecipare a una manifestazione a sostegno dei Mondiali di calcio in Place des Nations a Ginevra, davanti alla sede delle Nazio...
14.12.2022
Svizzera

Violenti scontri a Bruxelles dopo la partita tra Belgio e Marocco

Violenti scontri sono scoppiati a Bruxelles dopo la vittoria del Marocco sul Belgio ai mondiali di calcio. Più di cento agenti di polizia sono dovuti intervenir...
28.11.2022
Mondo

Disordini davanti al tribunale durante un processo di bikers

Un processo di 22 bikers appartenenti ai Hells Angels, Broncos e Bandidos ha radunato una numerosa folla davanti al Tribunale regionale di Berna-Mittelland. Situato a ...
30.05.2022
Svizzera