Svizzera, 16 dicembre 2021

Cassis non esclude del tutto un obbligo di vaccinazione, "ultima ratio"

In un'intervista pubblicata dalle testate CH-Media il Consigliere federale Ignazio Cassis non esclude completamente una vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus in Svizzera. "I vaccini sono tra gli strumenti più efficaci nella storia della medicina", dice l'ex medico cantonale ticinese recentemente eletto presidente della Confederazione. "Grazie a essi abbiamo sradicato malattie come il vaiolo e la polio", ha detto Cassis che però un obbligo di vaccinazione non è giustificato al momento, ha aggiunto.

Non sarebbe proporzionato e sarebbe una massiccia violazione della libertà individuale, ha continuato. "Ma se il numero di decessi dovesse improvvisamente
aumentare bruscamente, allora la vaccinazione obbligatoria dovrebbe essere considerata come ultima risorsa".

Il ministro degli Esteri riconosce che la dose di richiamo contro il Covid-19 dovrebbe essere anticipata più rapidamente. "La democrazia diretta è una cosa meravigliosa, ma non è necessariamente lo strumento migliore per controllare una pandemia.

L'uomo che sarà presidente della Confederazione l'anno prossimo sottolinea che il Consiglio federale sta valutando attentamente i pro e i contro di ogni misura per contenere il coronavirus. "Non si tratta solo di questioni mediche, ma anche di questioni sociali", ha aggiunto Cassis.

Guarda anche 

Confusione (e silenzio) su un affare di spionaggio del Consiglio federale

Nel maggio 2022 un gruppo di hacker indiani sarebbe stata incaricata di spiare il presidente della Confederazione Ignazio Cassis e il vicepresidente Alain Berset, stando ...
14.11.2022
Svizzera

Ignazio Cassis incontra il ministro degli esteri russo a New York

"Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha incontrato il presidente svizzero Ignazio Cassis a margine della 77ª sessione dell'Assemblea generale de...
22.09.2022
Svizzera

Cassis annuncia 100 milioni di franchi di aiuti a favore dell'Ucraina

La Svizzera verserà fino a 100 milioni di franchi svizzeri all'Ucraina entro la fine del 2023, raddoppiando quindi gli aiuti finora promessi. Lo ha annuncia...
05.07.2022
Svizzera

"Le sanzioni alla Russia finora non hanno raggiunto il loro obiettivo"

Le sanzioni dei paesi occidentali contro la Russia non hanno raggiunto il loro obiettivo, ossia quello di far terminare il conflitto in Ucraina. È quanto sostiene ...
06.06.2022
Svizzera