Svizzera, 01 novembre 2021

Si va verso un certificato Covid che dura 18 mesi?

Il certificato Covid potrebbe valere 18 mesi anzichè un anno per i primi che si sono vaccinati. L'ipotesi è stata ventilata da Alain Berset sulle pagine dei giornali svizzero-tedeschi di Tamedia.

Ogni paese può decidere liberamente la durata del certificato, anche se non è detto che sarebbe accettata a livello internazionale. Il Ministro è pronto a battersi affinché ciò avvenga, se avrà la certezza che la protezione sia buona. 

Le prime persone vaccinate vedrebbero, se non avvenisse il prolungamento, il proprio documento scadere tra poco.

Berset ancora non fa previsioni su quando si potrà togliere l'obbligatorietà di presentarlo: quando aumentano i contagi, salgono anche le ospedalizzazioni. Quando i casi saliranno senza causare ricoveri, si potranno allentare le misure. La Svizzera non ha intenzione di mantenere l'obbligo più del dovuto. 

Guarda anche 

Previsioni economiche: la ripresa si fa attendere

Nell’inverno 2021/2022 le difficoltà di approvvigionamento e l’inasprimento delle misure anti-COVID pesano sull’economia a livello internazionale...
09.12.2021
Svizzera

Settimana della vaccinazione, il bus della Confederazione circolava illegalmente

Da più parti considerata un fallimento, la "settimana di vaccinazione" promossa dalla Confederazione potrebbe anche avere conseguenze giudiziarie. In cau...
08.12.2021
Svizzera

Cassis nuovo presidente della Confederazione

La teoria è diventata realtà. Ignazio Cassis è il nuovo presidente della Confederazione per il 2022. L'ufficialità è arrivata nel c...
08.12.2021
Svizzera

Un'azienda di Zugo accusata di spionaggio internazionale

Un'azienda con sede a Zugo attiva nel settore dell'informatica e che lavora con giganti della tecnologia tra cui Google e Twitter, è accusata di vendere se...
08.12.2021
Svizzera