Sport, 29 ottobre 2021

Segna il figlio, viene esonerato il padre: “Ha pianto, ma va bene così. È stato bravo”

Un caso davvero curioso è avvenuto in Italia in Serie D durante la sfida tra Athletic Carpi-Progresso: la rete di Niccolò Bagatti è costata la panchina al padre, allenatore dei rivali

CARPI (Italia) – Un gol del proprio figlio è da sempre accolto con entusiasmo, con abbracci e con sorrisi da parte dei genitori. Ma questa volta è andata diversamente: la rete del figlio, infatti, a 48 ore di distanza è costata la panchina al padre. L’incidente in famiglia è avvenuto in seno all’Athletic Carpi, società che la scorsa estate ha raccolto dalla Serie D l’eredità del Carpi, che nella stagione 2015-16 ha anche militato in Serie A, e che è stato cancellato dal calcio professionistico per inadempienza amministrativa.
 
 
Durante questa settimana la società ha annunciato l’esonero del tecnico Massimo Bagatti, dopo il pareggio per 1-1 a contro i bolognesi del Progresso. Fin qui tutto nella norma. Se non che, a fissare il punteggio finale sul pareggio ci ha pensato la rete di Niccolò Bagatti, il figlio
del tecnico carpigiano, centrocampista classe ’98 che per emergenza era stato schierato in attacco.
 
 
“Se mio figlio segna ha detto che viene in panchina a esultare…”, aveva detto scherzando Bagatti qualche giorno prima della partita. Una sfida già avvenuta nella stagione 2016-17, sempre in Serie D, quando Bagatti padre allenava la Correggese e il figlio era stato suo avversario sia col Castelvetro sia col Castelfranco.
 
 
Al termine della sfida di questa settimana però è arrivato l’esonero per il padre, ormai distante 10 punti dal Rimini. “Niccolò è davanti agli spogliatoi che piange perché indirettamente col suo gol pensa di avermi fatto un danno, ma gli ho detto che non deve fare così, ha solo fatto il suo dovere”, aveva raccontato mister Bagatti al termine della sfida.

Guarda anche 

Lugano, che colpaccio! E ora testa alla Coppa

LUGANO – Finalmente, verrebbe da dire, il Lugano ottiene sia la prima vittoria nel 2024 davanti al pubblico amico sia i primi gol segnati contro uno Zurigo decisame...
26.02.2024
Sport

GALLERY – “Ti invidiamo….”

TORINO (Italia) – Lei incanta sui social con la sua bellezza e sensualità, lui sui campi di Serie A – dopo un esordio da urlo da 17enne, fatica a trova...
25.02.2024
Sport

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto