Svizzera, 26 ottobre 2021

Fotografava le carte di credito dei suoi clienti per fare acquisti online, condannata donna delle pulizie

Una donna delle pulizie è stata condannata per aver fotografato le carte di credito dei suoi clienti, carte che poi usava per fare acquisti online. Come si legge in una sentenza emessa dal tribunale distrettuale di Winterthur (ZH) la donna, che lavorava in un ufficio, approffitava dell'assenza dei suoi clienti per frugare tra le loro cose e fotografare le loro carte di credito. Ha poi fatto acquisti online per un valore di oltre 10'000 franchi. Tra luglio 2019 e aprile 2020, ha comprato vestiti, prodotti di bellezza e pillole dimagranti.

L'accusata, una 34enne kosovara che vive in Svizzera da quando aveva 12 anni, doveva comparire in tribunale martedì scorso non solo per il furto delle carte di credito ma anche per frode alle assicurazioni sociali. In precedenza aveva ricevuto circa 20'000 franchi di indennità di disoccupazione quando in realtà lavorava per due aziende. Il pubblico ministero
ha chiesto nove mesi di prigione, una multa di 300 franchi e la sua espulsione dalla Svizzera per cinque anni.

Durante il processo la 34enne ha confessato i fatti. "Non so davvero perché l'ho fatto. Non l'ho fatto apposta. Mi dispiace". Ha anche promesso che avrebbe fatto di tutto per rimborsare le parti lese. L'avvocato della difesa ha chiesto una pena pecuniaria per il suo cliente.

Alla fine, i giudici l'hanno condannata a pagare 210 aliquote giornaliere a 60 franchi e a una multa di di 500 franchi. Dovrà inoltre pagare le spese processuali di 3000 franchi. Tuttavia, non sarà espulsa dalla Svizzera. I giudici sono stati comunque chiari: "Questa è la tua ultima possibilità. La prossima volta, avere dei rimorsi non ti basterà per farla franca". La sentenza non è tuttavia definitiva e le parti possono ancora presentare ricorso.

Guarda anche 

Licenziare un lavoratore in malattia non è per forza illegale, secondo il Tribunale federale

Il Tribunale Federale (TF) ha recentemente preso una decisione che, in alcuni casi, pregiudica la tutela dei dipendenti contro il licenziamento durante il congedo per mal...
09.06.2024
Svizzera

Pagano 6'000 franchi di affitto ma non hanno l'acqua calda

Negli ultimi anni il costo degli affitti è aumentato notevolmente in Svizzera. In particolare in alcune regioni, come la città di Zurigo, il prezzo per affi...
09.06.2024
Svizzera

Causa danni per 26'000 franchi dopo aver cercato di rubarne 100

Nel marzo 2023 un 25enne residente a Zugo ha scassinato la cassa di una stazione di benzina da dove ha prelevato un magro bottino di 100 franchi. Così facendo ha p...
04.06.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo espulso dalla Svizzera per aver minacciato "Charlie Hebdo"

Da mercoledì mattina un richiedente l'asilo siriano residente nel Canton Argovia è stato ascoltato dal Tribunale penale federale di Bellinzona (TPF). Al...
30.05.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto