Ticino, 24 ottobre 2021

Locarno, resta in carcere il 20enne che ha sparato

Con riferimento al fatto di sangue avvenuto la sera del 21.10.2021 a Locarno in via Vallemaggia, il Ministero pubblico comunica che "il Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC) ha confermato
la misura restrittiva della libertà nei confronti del 20enne cittadino svizzero domiciliato nel canton San Gallo". Prosegue quindi l'inchiesta coordinata dal pp Roberto Ruggeri.

Guarda anche 

Ennesima ingiustificata stangata sui premi di cassa malati. "Più che mai urgente sottoscrivere l’iniziativa popolare della Lega"

La Lega dei Ticinesi prende atto con sconcerto e rabbia, ma senza sorpresa, dell’ennesima stangata sui premi di cassa malati, peraltro annunciata da tempo. L&rsq...
27.09.2022
Ticino

Giubiasco, investito bambino in Piazza Grande

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima della 17 a Giubiasco vi è stato un incidente della circolazione stradale. Un 66enne automobilista svizzero dom...
27.09.2022
Ticino

"Delusione, rabbia e frustrazione per l'aumento dei premi di cassa malati"

“Profonda delusione, rabbia e frustrazione”. È con queste parole severe che il consigliere di Stato Raffaele De Rosa, direttore del Dipartimento del...
27.09.2022
Ticino

Cassa malati, in Ticino premi su dell'9,2%

Dopo quattro anni di stabilità, i premi dell’assicurazione malattie aumenteranno nuovamente nel 2023. Il premio medio raggiungerà i 334,70 franchi,...
27.09.2022
Ticino