Svizzera, 23 settembre 2021

Proprietario di un'agenzia adescava giovani modelli per molestarli, condannato

Il proprietario di un'agenzia di modelli di Zurigo è finito a processo con l'accusa di aver molestato diversi giovani uomini in un periodo di diversi anni. Il primo caso risale all'estate del 2011. L'accusato avrebbe contattato giovani aspiranti modelli tramite i social network e li avrebbe invitati per scattare delle fottografie. Secondo quanto si legge nell'atto di accusa, riportato dalla NZZ, l'uomo faceva bere loro dell'alcol prima di chiedere loro di spogliarsi per le foto. Poi approfittava della situazione per toccare le loro natiche e strofinarsi contro di loro. A volte, avrebbe cercato di baciarli e di incitarli a compiere atti sessuali.

Il 34enne è apparso mercoledì davanti al giudice mercoledì, ma si è rifiutato di rispondere alle domande. L'accusa ha chiesto una pena di 3 anni di reclusione, di cui 2 sospesi. L'accusa ha anche chiesto il divieto di lavorare nel settore dell'assistenza se i minori o di persone incapaci di discernimento se dovessero essere sotto la responsabilità dell'accusato.

L'avvocato che rappresenta l'unica vittima presente ha chiesto che l'accusato sia dichiarato colpevole e ha chiesto un risarcimento di 15'000 franchi per il suo cliente. All'epoca, il 21enne voleva diventare un modello. L'accusato gli aveva promesso una carriera ma è stato "attirato in una trappola" e "violentato". Si era fidato dell'imputato che si era trasformato in un "brutale mostro sessuale". L'avvocato della difesa ha chiesto l'assoluzione del suo cliente e un risarcimento di 13'000 franchi. "Non tutto ciò che è moralmente riprovevole è punibile", ha sostenuto l'avvocato. Ad eccezione di un atto commesso nel 2016, tutti gli altri episodi descritti nell'atto d'accusa sono stati smentiti e negati dall'accusa.

Il verdetto è arrivato in serata. Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato l'uomo di 34 anni a 3 anni di carcere, di cui 2 anni sospesi, per accuse che includono aggressioni sessuali multiple e un atto sessuale con un minore. Inoltre, dovrà pagare una multa di 500 franchi. L'accusato è invece stato assolto da altre sette accuse.

Guarda anche 

Il Tribunale federale annulla l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale di Credit Suisse

Il Tribunale federale ha annullato l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale del Credit Suisse con vernice rossa a Ginevra nell'...
14.10.2021
Svizzera

Probabile omicidio nel centro di Zurigo, grosso dispiegamento di polizia

Una persona gravemente ferita è stata ritrovata mercoledì sera in un'abitazione nel quartiere Altstetten di Zurigo, secondo quanto riferisce il porta...
14.10.2021
Svizzera

Fa finta di essere un poliziotto per fare dei controlli stradali, dovrà pagare una multa pesante

È una curiosa sentenza quella emessa negli scorsi giorni dalla giustizia argoviese. Un uomo di 21 anni è stato appena condannato per essersi spacciato per u...
13.10.2021
Svizzera

Una decina i casi di molestie alla RSI

Sarebbero una decina i casi accertati finora di molestie alla RSI. Lo riporta il domenicale "La domenica" che ha interpellato Rolando Lepori, co-segretario del ...
10.10.2021
Ticino