Sport, 07 settembre 2021

Chi si rivede: la Nazionale torna a Lugano

A novembre, in vista della sfida decisiva contro l’Italia, la formazione di Yakin si allenerà sulle rive del Ceresio

LUGANO – A distanza di 3 anni la Svizzera tornerà a Lugano. Questa volta non con Vladimir Petkovic in panchina, ma con Murat Yakin, e lo farà in vista delle sfide decisive contro l’Italia e contro la Bulgaria il prossimo novembre. I rossocrociati, stando alla RSI che ha anticipato la notizia, dovrebbero sbarcare in riva al Ceresio l’8 novembre, mentre a Roma si giocherà il 12 e a Lucerna il 15,
in vista del Mondiale 2022.
 
 
L’ultima volta che la Nazionale arrivò a Lugano non tutto filò benissimo, a causa di un manto erboso decisamente pessimo a causa delle fortissime precipitazioni dei giorni precedenti, e per di più la Svizzera perse a Cornaredo per 1-0 contro il Qatar. Pochi giorni dopo però la Nati supererò per 5-2 il Belgio in Nations League.

Guarda anche 

Il Lugano si inchina: ora servirebbe l’impresa

LUGANO - 20 anni di attesa per 90’ senza vere occasioni da rete (e 2 gol subiti). Potremmo sintetizzare così quanto visto ieri sera a Cornaredo dove il Lugan...
05.08.2022
Sport

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Lo sport ticinese fa gli auguri alla Svizzera

LUGANO – Un’immagine di Mattia Croci-Torti durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Svizzera con tanto di bandiera elvetica in mano, un’altr...
01.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport