Sport, 06 settembre 2021

Il Brasile-Argentina più folle di sempre: sospeso dalle autorità sanitarie

La partita è stata sospesa dopo 5’ per chiedere l’allontanamento di quattro argentini che non avrebbero rispettato un folle isolamento sanitario

SAN PAOLO (Brasile) – Quando si affrontano Brasile e Argentina tutto il Sudamerica si ferma, si blocca. Questa volta a bloccarsi è stata la partita valida per le qualificazioni al prossimo Mondiale: dopo 5’ di gioco alcuni membri dell’Anvisa (l’autorità nazionale brasiliana) sono entrati in campo e hanno sospeso la partita che non è più ripresa. Il motivo? La richiesta di allontanare dal campo 4 giocatori dell’Albiceleste rei di non averi rispettato l’isolamento e le norme contro il coronavirus.
 
 
Scene davvero surreali quelle viste ieri sera, legate appunto al mancato rispetto del protocollo anti-coronavirus emanato dal governo brasiliano, che impedirebbe ai quattro giocatori
argentini che militano in Premier League di prendere parte alla sfida. Si trattava del portiere Emiliano Martinez, del difensore Romero, del centrocampista Lo Celso e dell’ala Buendia, perché per regolamento avrebbero dovuto rispettare almeno 14 giorni di quarantena prima di muoversi in Brasile, essendo stati per almeno 2 settimane in Inghilterra. Peccato però che quei giocatori in Inghilterra ci giochino, ci vivano, ci lavorino e che la Conmebol, la federazione continentale sudamericana di calcio, poco prima avesse dato loro l’autorizzazione a prender parte alla sfida.
 
 
Una sconfitta davvero per tutti. Compreso per quel Brasile che in piena pandemia decantava che il virus non era nulla di straordinario…

Guarda anche 

La Danimarca annuncia la fine delle restrizioni anti-covid (nonostante un numero record di casi)

Nonostante un numero record di casi, la Danimarca ha annunciato mercoledì che toglierà tutte le restrizioni anti-Covid nel suo territorio il prossimo 1&d...
27.01.2022
Mondo

Ciao Vlahovic: la Fiorentina ricopre d’oro il Basilea

BASILEA – La “bomba” di mercato lanciata in questi giorni da diverse testate italiane, e confermata nella serata di ieri dal ds della Fiorentina, Prad&e...
25.01.2022
Sport

“Il titolo? Niente stress, YB squadra da battere”

ZURIGO - Lo Zurigo non vince il campionato dal 2009. Sono passati 13 anni e nel frattempo la squadra biancoazzurra ha vissuto una traumatica relegazione in Challenge...
25.01.2022
Sport

Shock nel calcio: l’arbitro vittima di revenge porn

PESCARA (Italia) – “Stanno girando dei miei video privati su Telegram e Whatsapp, video non condivisi da me e alcuni fatti a mia insaputa. Ho sporto denuncia,...
23.01.2022
Sport