Magazine, 12 agosto 2021

Fa pipì sul tappeto dove si insegna il Corano: rischia la pena di morte a 8 anni

Il piccolo è stato arrestato in Pakistan e rischia la condanna per blasfemia

RAHIM YAR KHAN (Pakistan) – Nessuna pietà neanche per un bambino di 8 anni con problemi mentali: in Pakistan rischia la pena di morte per blasfemia. Il piccolo, di famiglia induista, infatti è stato arresto il 4 agosto dopo esser stato sorpreso ad urinare sul tappeto della biblioteca di una madrasa musulmana, tipica scuola islamica, a Rahim Yar Kahn, nel Punjab.

 
Il bambino è stato rimesso in custodia protettiva dopo le molte minacce ricevute dalla comunità musulmana: una folla inferocita, infatti, ha distrutto un tempio indù. Il premier ha provato a calmare gli animi condannando il gesto e impegnandosi a ricostruire
il tempio. Il bambino era stato liberato su cauzione ma le accuse contro di lui non sono cadute.
 

La famiglia del ragazzo nel frattempo si è dovuto nascondere in un luogo protetto e molti membri della comunità indù del distretto hanno lasciato le loro case nel timore di attacchi. Tanto è vero che è stato schierato l’esercito.
 

“Le leggi sulla blasfemia in Pakistan sono state a lungo abusate per prendere di mira i gruppi minoritari, ma questo caso segna una deriva estrema”, ha detto Rimmel Mohydin, attivista di Amnesty International per l’Asia meridionale

Guarda anche 

Condannata perchè è caduta pedalando in bicicletta

Mentre andava in bicicletta con la figlia, una donna friburghese di 45 anni è caduta pesantemente. Ferita, soprattutto al volto, ha dovuto essere trasferita in osp...
16.04.2024
Svizzera

La Corte europea per i diritti dell'uomo condanna la Svizzera per "inazione climatica"

Martedì la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato per la prima volta uno Stato, la Svizzera, per violazione della Convenzione sui diritti del...
09.04.2024
Svizzera

Dopo pochi mesi in Svizzera viene condannata per furto, racket e soggiorno illegale

Una lista impressionante di oggetti rubati, soggiorno illegale e racket: una donna austriaca è stata recentemente condannata nel cantone di Berna per aver rubato g...
04.04.2024
Svizzera

Condannato a 19 anni di carcere per aver seppellito un amico in una grotta

La Corte Suprema del Canton Argovia non ha riconosciuto l'irresponsabilità dell'imputato e ha confermato la pena detentiva dell'"assassino delle c...
26.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto