Sport, 10 agosto 2021

Renzetti sorride, Novoselskiy frena: l’FCL è un tira e molla

Dopo il comunicato giunto ieri in merito alla cessione del club sono continuate le frecciatine tra i due attuali proprietari del club e non se ne capisce il motivo

LUGANO – La notizia che tutti i tifosi dell’FCL aspettavano è giunta ieri, lunedì 9 agosto, esattamente come era previsto, anche per i tempi tecnici richiesti dalla ASF: il club bianconero è stato ceduto da Angelo Renzetti e da Leonid Novoselskiy nelle mani di una cordata americana capeggiata dall’imprenditore Joe Mansueto, proprietario dei Chicago Fire in MLS. Una figura conosciuta, dunque, e che già si sta muovendo con abilità nel complicato mondo del calcio.
 
 
Ovviamente, come spiegato anche dalla società, i dettagli della cessione verranno chiariti dopo la firma dei contratti che avverrà nei prossimi giorni, dopo l’OK che deve giungere dall’ASF.
 
 
Insomma, dopo una lunga rincorsa durata 2 anni, durante i quali il buon Renzetti ha provato a cedere il club in mani solide, non solo per dare un futuro ben chiaro alla società, ma anche per togliersi da dosso un peso non indifferente e potersi
godere una meritata pensione, ieri era il momento di festeggiare dalle parti di Cornaredo. Ancora di più visto cosa è successo poco più di un mese fa con il naufragio della trattativa della cessione targata Thyago De Souza. E invece…
 
 
E invece, se da una parte Angelo Renzetti era raggiante per il suo capolavoro, e felice che anche Novoselskiy avesse accettato l’accordo di cessione, dall’altra parte, lo stesso russo ha avuto una reazione contrastante, che ha frenato gli entusiasmi e rimesso in allarme tutti. “L’accordo legale non è ancora concluso. Sono sorpreso dal comunicato”, ha recitato. Ma perché? Emettere quel certificato, proprio ieri, era nel contempo fondamentale per richiedere l’OK all’ASF senza rischiare di incappare in problemi. E poi: se tutte le parti sono convinti dell’affare – e la sicurezza economica verrà confermata anche dalla stessa Federazione – che problemi potrebbero sorgere?

Guarda anche 

Il Lugano cala il pokerissimo: i pre playoff sono ormai in cassaforte

LUGANO – Ancora una volta, la quinta in stagione, il derby si tinge di bianconero. E lo fa a pieno merito, nonostante il Lugano abbia dovuto rinunciare all&rsquo...
28.01.2022
Sport

Lugano-Ambrì, un derby da brivido tra infortuni e arbitraggi da paura

LUGANO – Ci risiamo. Rieccoci. Per la sesta volta in stagione, questa sera, Lugano e Ambrì si ritroveranno una di fronte all’altra, questa volta all...
27.01.2022
Sport

Ciao Vlahovic: la Fiorentina ricopre d’oro il Basilea

BASILEA – La “bomba” di mercato lanciata in questi giorni da diverse testate italiane, e confermata nella serata di ieri dal ds della Fiorentina, Prad&e...
25.01.2022
Sport

“Il titolo? Niente stress, YB squadra da battere”

ZURIGO - Lo Zurigo non vince il campionato dal 2009. Sono passati 13 anni e nel frattempo la squadra biancoazzurra ha vissuto una traumatica relegazione in Challenge...
25.01.2022
Sport