Sport, 02 luglio 2021

Svizzera, che rammarico. Ma GRAZIE!

La Nazionale, in 10, si è arresa alla Spagna soltanto ai rigori dopo l'1-1 del 120''

SAN PIETROBURGO (Russia) – Dopo la gloriosa vittoria ottenuta negli ottavi di finale di EURO 2020 contro la Francia, questa sera ci attendeva l’ennesima prova “impossibile”: di fronte avevamo la Spagna. Questa volta non è bastato cuore e orgoglio e una grandissima prestazione: i rigori hanno premiato la Spagna che va in semifinale.
 
Nel primo tempo abbiamo sofferto tanto, tutti: i giocatori di Petkovic, lo staff tecnico ma anche tutti noi tifosi seduti a casa o al lavoro. In pratica la Svizzera ha fermato un Paese e ci ha fatto prima soffrire, con l’autorete di Zakaria, poi tirare un sospiro di sollievo, quando, sul finale di tempo, abbiamo preso le misure alle Furie Rosse che, a parte non farci vedere mai il pallone, hanno combinato poco.
 
In effetti poco lo ha combinato anche Unai Simon, che fino a inizio secondo tempo – quando è dovuto intervenire su Zuber – non si è mai sporcato la maglia, prima di capitolare sul tocco lemme lemme ma preciso di Shaqiri, dopo un ottimo inserimento di Freuler. Ma la Svizzera è cresciuta, soprattutto passando a giocare a 3 in difesa, ma guadagnato campo e ha tolto tutte le certezze agli iberici che sono apparsi davvero in difficoltà.
 
L’espulsione fiscale rimediata da Freuler ha un po’ rallentato il nostro agonismo, la nostra foga offensiva ma, obiettivamente non abbiamo praticamente mai sofferto, portando la partita fino ai supplementari, col chiaro scopo di portare la contesa ai rigori, quei rigori che con la Francia ci hanno sorriso.
 
Nel supplementare abbiamo dovuto soffrire, stringere i denti e lottare tutti assieme. I giocatori in campo e noi sui divani: Sommer ha bloccato ogni strada e per la Spagna non c’è stato davvero scampo (nonostante qualche rischio davvero da brividi).

Purtroppo questa volta i rigori ci sono stati fatali, nonostante ben 2 errori spagnoli, ma Schär, Akanji e Vargas hanno fallito e il loro tentativo concedendo agli spagnoli di accedere alla semifinale.

Ma in ogni caso, GRAZIE per le emozioni che ci avete fatto vivere.

Guarda anche 

La Svizzera ringrazia l’YB… e quel rinvio col Lugano ora fa meno discutere

BERNA – Battere Cristiano Ronaldo. Superare il Manchester United. Diventare la seconda squadra contro cui il fenomeno portoghese ha sempre e solo perso in carriera,...
15.09.2021
Sport

In fuga dall’Afghanistan e dai Talebani: la nazionale di calcio femminile trova riparo

ISLAMABAD (Pakistan) – In fuga dall’Afghanistan, in fuga dai talebani. In fuga dalle assurde regole che (tra le tante aberrazioni anche più gravi) viet...
16.09.2021
Sport

Il Patto ONU per la migrazione rimane sospeso per almeno un'altro anno

Il Parlamento ha deciso di non entrare in materia sul patto ONU per la migrazione dell'ONU, almeno per il momento. Martedì, il Consiglio nazionale ha seguito i...
14.09.2021
Svizzera

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport