Sport, 02 luglio 2021

Svizzera, che rammarico. Ma GRAZIE!

La Nazionale, in 10, si è arresa alla Spagna soltanto ai rigori dopo l'1-1 del 120''

SAN PIETROBURGO (Russia) – Dopo la gloriosa vittoria ottenuta negli ottavi di finale di EURO 2020 contro la Francia, questa sera ci attendeva l’ennesima prova “impossibile”: di fronte avevamo la Spagna. Questa volta non è bastato cuore e orgoglio e una grandissima prestazione: i rigori hanno premiato la Spagna che va in semifinale.
 
Nel primo tempo abbiamo sofferto tanto, tutti: i giocatori di Petkovic, lo staff tecnico ma anche tutti noi tifosi seduti a casa o al lavoro. In pratica la Svizzera ha fermato un Paese e ci ha fatto prima soffrire, con l’autorete di Zakaria, poi tirare un sospiro di sollievo, quando, sul finale di tempo, abbiamo preso le misure alle Furie Rosse che, a parte non farci vedere mai il pallone, hanno combinato poco.
 
In effetti poco lo ha combinato anche Unai Simon, che fino a inizio secondo tempo – quando è dovuto intervenire su Zuber – non si è mai sporcato la maglia, prima di capitolare sul tocco lemme lemme ma preciso di Shaqiri, dopo un ottimo inserimento di Freuler.
Ma la Svizzera è cresciuta, soprattutto passando a giocare a 3 in difesa, ma guadagnato campo e ha tolto tutte le certezze agli iberici che sono apparsi davvero in difficoltà.
 
L’espulsione fiscale rimediata da Freuler ha un po’ rallentato il nostro agonismo, la nostra foga offensiva ma, obiettivamente non abbiamo praticamente mai sofferto, portando la partita fino ai supplementari, col chiaro scopo di portare la contesa ai rigori, quei rigori che con la Francia ci hanno sorriso.
 
Nel supplementare abbiamo dovuto soffrire, stringere i denti e lottare tutti assieme. I giocatori in campo e noi sui divani: Sommer ha bloccato ogni strada e per la Spagna non c’è stato davvero scampo (nonostante qualche rischio davvero da brividi).

Purtroppo questa volta i rigori ci sono stati fatali, nonostante ben 2 errori spagnoli, ma Schär, Akanji e Vargas hanno fallito e il loro tentativo concedendo agli spagnoli di accedere alla semifinale.

Ma in ogni caso, GRAZIE per le emozioni che ci avete fatto vivere.

Guarda anche 

L'Ecuador sconfigge il Qatar nella partita d'esordio dei mondiali

Nella partita di inaugurazione della Coppa del Mondo 2022 l'Ecuador ha sconfitto per 2 a 0 il Qatar, paese organizzatore dell'evento. I sudamericani hanno domi...
20.11.2022
Sport

Lugano, eccoti la pausa più dolce possibile

LUGANO – YB 35 punti. Servette, secondo, 25. La classifica di Super League, per quanto concerne la lotta per il titolo, sembra bella che impacchettata: andare a pre...
14.11.2022
Sport

Prima di Steffen ci fu Vivas: ma sono già passati 24 anni

LUGANO - Prima di Renato Steffen, chiamato da Murat Yakin per gli imminenti Mondiali del Qatar, chi è stato l’ultimo bianconero ad essere convocato per ...
14.11.2022
Sport

“Rossocrociati da semifinale!”

LUGANO - Michel Pont non ha certo dimenticato la sua breve esperienza in Ticino. “Quell’anno trascorso a Lugano (1996/ 1997, ndr) fu molto...
13.11.2022
Sport