Ticino, 25 giugno 2021

"In Ticino ha fatto solo pasticci": condannata ed espulsa un'imprenditrice italiana

“In Ticino è venuta solo a commettere reati e a fare pasticci”. Così si è espresso – secondo quanto riporta La Regione - il procuratore pubblico Daniele Galliano nei confronti di una 49enne imprenditrice napoletana che avrebbe dovuto comparire a processo ieri a Lugano.

Anche ieri però, dopo già un precedente rinvio del processo, la donna non si è presentata in aula. Il processo si è quindi svolto in sua assenza.

La donna era accusata di aver fatto carte false per trasferire la sua società dall’Italia alla Svizzera, più precisamente a Lugano, commettendo una lunga serie di reati patrimoniali e societari.
La difesa della donna, rappresentata dall’avvocato Melissa Bernasconi, ha tentato di giustificarla.

“In Ticino non ha mai ricevuto assistenza per trasferire la sua società dall’Italia alla Svizzera” ha detto la legale, sempre secondo quanto riporta La Regione.

Il giudice Amos Pagnamenta ha però seguito in buona parte la tesi dell’accusa, condannando l’imprenditrice italiana a 12 mesi sospesi con la condizionale e all’espulsione dalla Svizzera per 5 anni.

Guarda anche 

Frontaliere condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso una prostituta

Un lavoratore frontaliere francese è stato condannato in appello a 30 anni di carcere per aver ucciso nel 2016 una prostituta rumena a Sullens, nel canton Vaud. La...
25.09.2021
Svizzera

Proprietario di un'agenzia adescava giovani modelli per molestarli, condannato

Il proprietario di un'agenzia di modelli di Zurigo è finito a processo con l'accusa di aver molestato diversi giovani uomini in un periodo di diversi anni....
23.09.2021
Svizzera

Pesanti condanne per un caso di corruzione alla SECO, "il più grave da decenni nella storia svizzera"

Per quindici giorni il Tribunale penale federale di Bellinzona nel mese di agosto si è occupato di uno dei più grandi casi di corruzione nella storia del...
19.09.2021
Svizzera

Fa ricorso per una multa per divieto di sosta, alla fine dovrà pagare 15 volte tanto

Succede, talvolta, che quando si fa ricorso per una multa, si riesce a farla annullare, o comunque ridurre l'importo, quando si è convinti di non aver commesso...
18.09.2021
Svizzera