Svizzera, 22 maggio 2021

Detenuto si toglie la vita con un tappeto da preghiera

Un 46enne siriano è stato rinvenuto morto ieri, venerdì, nella sua cella. Secondo quanto riferisce la polizia cantonale di San Gallo, il detenuto si è appeso al letto da castello con un tappeto da preghiera.

L’uomo si trovava in detenzione preventiva da 11 giorni per presunta infrazione alla legge federale sugli stupefacenti.  Non risulta che presentasse problemi di salute o psicologici.

/> Ieri è stato visto vivo l’ultima volta alle 12.15, quando le guardie gli hanno portato il pranzo in cella. Due ore dopo è stato chiamato al citofono ma non ha risposto. Le guardie hanno aperto la cella e l’hanno trovato appeso al letto con un tappeto da preghiera.

La salma è stata trasferita all’istituto di medicina legale della polizia di San Gallo per l’autopsia.

Guarda anche 

Ferrari divorata dalle fiamme sulla A13

Una Ferrari è stata distrutta dalle fiamme, ieri pomeriggio. I danni ammontano a parecchie decine di migliaia di franchi. Il 66enne conducente – spiega la...
03.06.2021
Svizzera

Il Lugano sarà bruttino, ma torna a vincere

LUGANO – Certo, se si vuole il calcio champagne, è meglio guardare altrove, ma è innegabile che quando il Lugano gioca questo tipo di partite, in cui ...
22.04.2021
Sport

Scoperta un’impresa di pittura in nero: nemmeno il titolare aveva un permesso

Il titolare di un’impresa di pittura e i suoi cingue impiegati – tutti cittadini kosovari o albanesi – sono stati fermati lunedì mattina dalla po...
22.04.2021
Svizzera

In dogana con 351 confezioni di lamette per rasoio

Hanno detto di non avere nulla da dichiarare, invece avevano nascosto nel furgone 351 confezioni di lamette per rasoio. Cinque persone che si trovavano a bordo di un f...
20.04.2021
Svizzera