Svizzera, 22 maggio 2021

Detenuto si toglie la vita con un tappeto da preghiera

Un 46enne siriano è stato rinvenuto morto ieri, venerdì, nella sua cella. Secondo quanto riferisce la polizia cantonale di San Gallo, il detenuto si è appeso al letto da castello con un tappeto da preghiera.

L’uomo si trovava in detenzione preventiva da 11 giorni per presunta infrazione alla legge federale sugli stupefacenti.  Non risulta che presentasse problemi di salute o psicologici.

/> Ieri è stato visto vivo l’ultima volta alle 12.15, quando le guardie gli hanno portato il pranzo in cella. Due ore dopo è stato chiamato al citofono ma non ha risposto. Le guardie hanno aperto la cella e l’hanno trovato appeso al letto con un tappeto da preghiera.

La salma è stata trasferita all’istituto di medicina legale della polizia di San Gallo per l’autopsia.

Guarda anche 

Il suo appartamento sta per essere messo in vendita, si dà fuoco quando arrivano i funzionari del comune

Una cittadina francese di 56 anni è deceduta ieri mattina a Lutry, nel canton Vaud, dopo essersi data fuoco all'arrivo di funzionari comunali accompagnati da a...
03.09.2021
Svizzera

Gioca, segna, scappa e soffre: ecco il Lugano di Braga

LUGANO – Dopo la prima giornata di campionato in tanti, avendo visto solo il risultato che recitava Lugano 0 – Zurigo 2, hanno e avranno storto il naso, inizi...
09.08.2021
Sport

Nell’armadietto della stazione aveva merce rubata per 10mila franchi

Un 26enne georgiano è stato arrestato lo scorso giovedì 24 giugno, poco dopo le 14.30, sulla piazza della stazione ferroviaria di San Gallo. Una pattugli...
01.07.2021
Svizzera

Arrestato dopo 60 furti

Un 29enne serbo è finito in manette con l’accusa di aver commesso una sessantina di furti nel canton San Gallo e nei cantoni limitrofi, per una refurtiva del...
23.06.2021
Svizzera