Svizzera, 02 maggio 2021

Dottoressa in Svizzera accusata di fornire tamponi post-datati: "Tra italiani ci si aiuta"

Noi non guardiamo “Striscia la notizia”. Ma i redattori del Corriere del Ticino sì, ciò che ha permesso loro di scoprire un servizio interessante andato in onda nella puntata di venerdì sera.

La trasmissione di Canale 5 ha infatti svelato che in Svizzera romanda c’è una dottoressa italiana che fornisce dei tamponi post-datati ai propri connazionali che ne hanno bisogno per recarsi in Italia.

La dottoressa, spiega “Striscia la notizia”, lavora in Svizzera come pediatra ma a quanto pare esegue anche i tamponi. In maniera quantomeno sospetta. Alla paziente inviata da “Striscia la notizia” ha fornito i
risultati dopo 2 minuti quando in realtà ce ne vorrebbero almeno 15. Alla faccia dell’attendibilità.

Non solo. A un altro paziente ha consegnato dei risultati post-datati, ovvero ha scritto che il tampone era stato eseguito a una certa data quando in realtà risaliva a diversi giorni prima.

Sono sotterfugi molto gravi, sottolinea “Striscia la notizia”, perché rischiano di far passare per negativa al Covid-19 una persona che nel frattempo potrebbe essere diventata positiva.

Ma per la dottoressa la salute non sembra venire al primo posto. “Tra italiani ci si aiuta” ha spiegato nel video.

Guarda anche 

Giovani e indipendenti, "incentiviamoli con un contributo di 2'500 franchi"

*Interrogazione di Andrea Sanvido al Municipio di Lugano Il nostro gruppo preoccupato dalla costante diminuzione di abitanti del nostro comune ha valutato con attenzio...
25.01.2022
Ticino

"Io, licenziata dopo 17 anni a causa dei miei video hot"

Benedetta D'anna, 40 anni, è balzata agli onori delle cronache per essere stata licenziata dalla banca dove lavorava da 17 anni. Il motivo? Il suo 'lavoro&...
25.01.2022
Mondo

"Via il permesso ai frontalieri con il reddito di cittadinanza"

*Interrogazione di Massimiliano Robbiani al Consiglio di Stato Ieri, diversi media, danno notizia che quattro frontalieri attivi in Ticino, dovranno rispondere di...
25.01.2022
Ticino

Crediti covid per 7 milioni, ma spende tutto per una vita lussuosa

Piangeva miseria intascandosi i crediti a disposizione per aziende messe in difficoltà dal covid, ma nel frattempo spendeva migliaia e migliaia di euro in viaggi, ...
25.01.2022
Mondo