Sport, 25 aprile 2021

Il Servette è ferito, bianconeri sul chi vive

LUGANO - Il Servette non se la passa bene. Dopo un periodo euforico, culminato con il raggiungimento del secondo posto in classifica, la squadra granata è andata incontro a due pesantissime sconfitte (0-5 contro il Basilea e 3-5 contro il derelitto Sion) che l’hanno un po’ ridimensionata. Oggi, perciò, cercherà di ritornare in carreggiata contro un Lugano che è reduce dalla bella affermazione interna contro il San Gallo.


Mister Jacobacci lancia comunque un messaggio a tutto l’ambiente bianconero: “Il Servette giocherà con il coltello fra i denti; il loro tecnico( Alain Geiger, ndr) vorrà sistemare la fase difensiva e quindi mi aspetto una squadra diversa da quella che ha perso male le due ultime partite”.


Si tratta, a non dubitarne, di una sfida assai difficile, sembra banale dirlo: del resto in questo campionato non esistono partite semplici o meno semplici.

/>
Eppoi a Cornaredo si pensa all’Europa: Bottani e soci hanno le qualità fisiche, tecniche e morali per raggiungere l’obiettivo.  “Dobbiamo fare il nostro gioco, metterli in difficoltà e spingerli all’errore” ,chiosa Maurizio Jacobacci.


Intanto per la partita odierna (calcio d’inizio ore 16) il bernese dovrà rinunciare ad un giocatore di peso quale Maric, squalificato, oltre ai vari Baumann (che settimana prossima riprenderà ad allenarsi), Guidotti e Macek.


Capitolo calendario: la Swiss Football League (SFL) ha reso noto che i campionati di Super League e Challenge League devono terminare entro il prossimo 31 maggio, comprese le partite del barrage fra la penultima della massima serie e la seconda del torneo cadetto. E se ci fossero di mezzo dei rinvii per la classifica si terrebbe conto della media punti-partite.

Guarda anche 

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Lugano, una ripartenza a tutto gas. L'Ambrì espugna Berna

LUGANO - Show alla Bossard Arena! Il Lugano annichilisce lo Zugo, terza forza del massimo campionato, e ritorna fra le prime sei in attesa del Davos, che oggi ospita...
18.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto