Sport, 25 aprile 2021

Il Servette è ferito, bianconeri sul chi vive

LUGANO - Il Servette non se la passa bene. Dopo un periodo euforico, culminato con il raggiungimento del secondo posto in classifica, la squadra granata è andata incontro a due pesantissime sconfitte (0-5 contro il Basilea e 3-5 contro il derelitto Sion) che l’hanno un po’ ridimensionata. Oggi, perciò, cercherà di ritornare in carreggiata contro un Lugano che è reduce dalla bella affermazione interna contro il San Gallo.


Mister Jacobacci lancia comunque un messaggio a tutto l’ambiente bianconero: “Il Servette giocherà con il coltello fra i denti; il loro tecnico( Alain Geiger, ndr) vorrà sistemare la fase difensiva e quindi mi aspetto una squadra diversa da quella che ha perso male le due ultime partite”.


Si tratta, a non dubitarne, di una sfida assai difficile, sembra banale dirlo: del resto in questo campionato non esistono partite semplici o meno semplici.


Eppoi a Cornaredo si pensa all’Europa: Bottani e soci hanno le qualità fisiche, tecniche e morali per raggiungere l’obiettivo.  “Dobbiamo fare il nostro gioco, metterli in difficoltà e spingerli all’errore” ,chiosa Maurizio Jacobacci.


Intanto per la partita odierna (calcio d’inizio ore 16) il bernese dovrà rinunciare ad un giocatore di peso quale Maric, squalificato, oltre ai vari Baumann (che settimana prossima riprenderà ad allenarsi), Guidotti e Macek.


Capitolo calendario: la Swiss Football League (SFL) ha reso noto che i campionati di Super League e Challenge League devono terminare entro il prossimo 31 maggio, comprese le partite del barrage fra la penultima della massima serie e la seconda del torneo cadetto. E se ci fossero di mezzo dei rinvii per la classifica si terrebbe conto della media punti-partite.

Guarda anche 

Lugano e il problema dei “soli” 4 stranieri

LUGANO – Poche settimane prima dell’avvio della stagione, e con la Champions Hockey League che si stava avvicinando, alcuni rumors davano il Lugano sulla stra...
17.09.2021
Sport

La Svizzera ringrazia l’YB… e quel rinvio col Lugano ora fa meno discutere

BERNA – Battere Cristiano Ronaldo. Superare il Manchester United. Diventare la seconda squadra contro cui il fenomeno portoghese ha sempre e solo perso in carriera,...
15.09.2021
Sport

In fuga dall’Afghanistan e dai Talebani: la nazionale di calcio femminile trova riparo

ISLAMABAD (Pakistan) – In fuga dall’Afghanistan, in fuga dai talebani. In fuga dalle assurde regole che (tra le tante aberrazioni anche più gravi) viet...
16.09.2021
Sport

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport