Svizzera, 17 marzo 2021

È già stato condannato 9 volte, ma non può essere espulso

Ha già accumulato nove condanne per soggiorno illegale, oltre ad altre condanne per altri reati. Eppure non può essere espulso. “Possiamo solo sperare – ha dichiarato Patrick Ponchon, direttore dell’Ufficio della migrazione del canton Friborgo, a 20min.ch – che parta da solo verso il suo paese di origine o verso un paese terzo”.

Il cittadino in questione, comparso ieri in tribunale a Friborgo, è un algerino che vive illegalmente in Svizzera da una trentina d’anni. Non può essere regolarizzato, spiega 20min.ch, poiché in passato è stato condannato per reati di droga. Ma non può nemmeno essere espulso, poiché non esistono accordi sui rimpatri tra Svizzera e Algeria. Non è quindi possibile organizzare dei voli speciali. “In questi casi – ha spiegato Ponchon – si potrebbe ricorrere ai voli di linea, ma con la pandemia non ce ne sono più. E in ogni caso se la persona si mostra particolarmente recalcitrante, le compagnie si rifiutano di farla salire a bordo dell’aereo”.

Così l’algerino, un uomo sulla cinquantina, continua a risiedere illegalmente in Svizzera. L’unico che potrebbe cambiare la sua situazione è lui stesso. Ma difficilmente lo farà. Ancora ieri in tribunale ha spiegato che se dovesse tornare in Algeria rischierebbe la morte.

Quindi resta in Svizzera. Dove ieri è stato processato per l’ennesima volta, per una serie di reati non particolarmente gravi. Il procuratore pubblico ha chiesto due mesi di carcere. La sentenza verrà emessa settimana prossima.

Guarda anche 

La crisi afghana si fa già sentire, aumento del 60% delle domande d'asilo in agosto

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato per la Migrazione (SEM) ha registrato 1556 domande di asilo. Il maggior numero di domande, 330, proveniva dall'Afghanistan ...
16.09.2021
Svizzera

Anziana finisce in ospedale dopo essere stata avvelenata, due dipendenti di una casa per anziani a processo

È una vicenda degna di un romanzo giallo quella avvenuta in una casa per anziani di Laufen (BL) nel 2018. Una ex dipendente è sotto processo al tribunale...
08.09.2021
Svizzera

Zurigo approva un fondo di 3,2 milioni di franchi per dare un documento d'identità ai clandestini

I clandestini residenti nel comune di Zurigo potrebbero presto godere di una quasi-regolarizzazione, dopo che il consiglio comunale della città più popolosa...
03.09.2021
Svizzera

Lasciano morire una detenuta perchè pensavano simulasse un malore, assolti quattro carcerieri

Il 14 giugno 2018 una donna di 29 anni è morta all'ospedale universitario di Basilea dopo aver tentato di impiccarsi nella prigione in cui era detenuta. Il car...
28.08.2021
Svizzera