Magazine, 16 marzo 2021

Volo in ritardo di 12 ore: perde la laurea. Risarcito in tribunale

È quanto avvenuto in Italia a un uomo che ha trascinato in tribunale la Ryanair che col ritardo del collegamento Bari-Bergamo non gli ha permesso di godersi la laurea del figlio

FOGGIA (Italia) – Il volo FR4659, il 10 settembre 2019, sarebbe dovuto partire da Brindisi alle ore 6:30. La sua destinazione era Bergamo. Il volo però decollò dalla pista pugliese alle ore 19:17 del giorno medesimo, con più di 12 ore di ritardo. A bordo di quel velivolo c’era un passeggero che doveva recarsi in Lombardia per assistere alla laurea del figlio: l’enorme ritardo gli ha negato questa gioia e quindi il genitore ha deciso di trascinare in tribunale la compagnia aerea Ryanair che ora dovrà risarcirlo per i danni economici e morali per 900 Euro.
 
 
250 Euro per la compensazione economica, 73 Euro per il rimborso dei biglietti di andata e ritorno e 500 Euro per il
risarcimento dei danni morali.
 
 
L’uomo ha dovuto rinunciare a un momento importante e irripetibile della vita sua e del figlio e si è rivolto all’avvocato Michele Tarquinio, fondatore del portale Rimborsovoli.it dedicato alla tutela legale degli utenti del trasporto aereo. “La cancellazione del volo, il ritardo aereo, la mancata coincidenza, il negato imbarco e i problemi con i bagagli sono certamente i casi di disagio più frequenti che capitano ai passeggeri”, ha spiegato l’avvocato.
 
 
Ovviamente, calcolando i 900 Euro di rimborso, ci sarebbe da  capire quanto abbia pagato l’uomo per i servizi dell’avvocato…

Guarda anche 

Le distruggono la carrozzina su un volo Ryanair: “Come se mi avessero tagliato le gambe”

CAGLIARI (Italia) – La carrozzina per lei rappresenta le sue gambe, le sue braccia, e le è stata danneggiata irrimediabilmente sul volo Ryaniar Bari-Cagliari...
09.07.2021
Magazine

39enne muore in un incidente d'auto, sia la moglie che l'amante vengono risarcite

In seguito alla morte di un 39enne in un incidente d'auto, sia sua moglie che la sua amante sono stati risarciti dalla compagnia di assicurazione. Come riportava scri...
14.05.2021
Mondo

Carlos vuole un risarcimento di 40mila franchi: "Violati i miei diritti umani"

Il delinquente noto come Carlos ha chiesto un risarcimento di 40'000 franchi a causa di “condizioni di detenzione disumane e in violazione della Convenzione eur...
10.03.2021
Svizzera

Le FFS condannate a risarcire un ex dipendente licenziato per "jihadismo"

"Le FFS, sotto pressione, dato il contesto securitario, hanno visto nel ricorrente un simpatizzante jihadista o estremista e quindi hanno cercato un motivo per il li...
11.01.2021
Svizzera