Mondo, 16 gennaio 2021

Radicalizzato (e naturalizzato) in Svizzera, viene condannato a 15 anni di carcere in Francia

Un giovane bosniaco residente nel canton Vaud e detentore del passaporto svizzero è stato condannato venerdì a Parigi per aver progettato diversi attentati terroristici in Francia, riporta il portale romando "24 heures". Definito "l'emiro vodese", il giovane è considerato il capo di un gruppo di almeno sette jihadisti. Oltre a lui, sei coimputati sono stati condannati a pene più leggere che vanno da tre a dodici anni di carcere.
/>
Nel 2017, per diversi mesi, il gruppo aveva progettato di commettere diversi attacchi terroristici, oltre ad aver diffuso messaggi di propaganda dello Stato islamico. Tutte parole, si era giustificato il giovane residente nel canton Vaud. Secondo lui, i sette si erano inventati tutto per impressionare la sua ragazza. Una giustificazione che però non ha convinto i giudici che hanno seguito l'accusa e condannato il giovane a 15 anni di carcere.

Guarda anche 

Accoltellamento nella cucina di un ristorante, arrestato un italiano

Un 43enne portoghese è stato gravemente ferito a colpi di coltello, giovedì sera attorno alle 20.30 a Paudex (VD). Al momento dei fatti, spiega la polizia c...
19.06.2021
Svizzera

Votazioni federali, tre NO e due SI. Legge sul CO2 respinta di misura

Nella giornata di votazioni odierna i cittadini svizzeri hanno bocciato le iniziative agricole e la Legge sul Co2 mentre hanno approvato la Legge Covid-19 e la legge cont...
13.06.2021
Svizzera

Aveva congelato e murato il corpo della moglie per incassare la sua pensione, se la cava con una condanna sospesa

Aveva dapprima congelato e poi murato il corpo della moglie, ma non andrà in carcere in quanto non è stato possibile accertare le cause della morteé ...
26.05.2021
Svizzera

2000, Italia che beffa! Francia ancora regina

Per la prima volta nella storia del calcio moderno, la fase finale degli Europei viene organizzata da due paesi. L’UEFA li affida a Belgio e Olanda. È...
18.05.2021
Sport