Mondo, 18 dicembre 2020

Aveva ucciso un bambino, arrestato uno dei mafiosi più ricercati

Le forze dell'ordine italiane hanno arrestato Giuseppe Costa, un mafioso condannato alla fine degli anni novanta per aver partecipato al rapimento del giovane figlio di un pentito, che fu poi strangolato e sciolto nell'acido.

Il piccolo Giuseppe Di Matteo, 12 anni al momento del suo rapimento, era figlio di Santo Di Matteo, un membro di Cosa Nostra, la mafia siciliana, che aveva deciso di collaborare con la giustizia.

Era stato rapito nel novembre 1993 per ordine del padrino sanguinario Giovanni Brusca, condannato all'ergastolo per aver partecipato all'attentato al giudice Giovanni Falcone nel 1992.

Il bambino era stato tenuto in condizioni spaventose per due anni in una casa siciliana prima di essere brutalmente ucciso nel gennaio 1996.

Uno dei suoi carcerierieri era Giuseppe Costa, arrestato all'alba di venerdì dai carabinieri e dagli agenti antimafia della località di Purgatorio. In precedenza, Costa era stato condannato e incarcerato tra il 1997 e il 2007 per il suo ruolo nel calvario del giovane Giuseppe, "uno dei peggiori crimini della storia di Cosa Nostra", si legge in un comunicato dei carabinieri ripreso dai media italiani.

Guarda anche 

Latitante arrestato mentre prende il treno alla stazione di Chiasso

Un 28enne marocchino, che deve scontare una pena di cinque anni in Italia, è stato arrestato giovedì mattina alla stazione di Chiasso. Come riporta La Re...
03.07.2021
Ticino

Nell’armadietto della stazione aveva merce rubata per 10mila franchi

Un 26enne georgiano è stato arrestato lo scorso giovedì 24 giugno, poco dopo le 14.30, sulla piazza della stazione ferroviaria di San Gallo. Una pattugli...
01.07.2021
Svizzera

Muore per arresto cardiaco sul tram, per 6 ore nessuno si accorge di nulla

Un uomo di 64 anni è morto lunedì in un tram di Zurigo mentre si recava al lavoro e per diverse ore nessuno si è accorto di niente. "Ha avuto un...
25.06.2021
Svizzera

Arrestato dopo 60 furti

Un 29enne serbo è finito in manette con l’accusa di aver commesso una sessantina di furti nel canton San Gallo e nei cantoni limitrofi, per una refurtiva del...
23.06.2021
Svizzera