Svizzera, 16 novembre 2020

Investe una donna e suo figlio per un litigio in un parcheggio, condannato

Un banale litigio per una questione di precedenza ha quasi causato una tragedia a La Chaux-de-Fonds. Un automobilista non è stato in grado di controllare i suoi nervi dopo un litigio in un parcheggio sotterraneo e ha quasi investito una donna e suo figlio. La vicenda risale al novembre 2019: l'autista, un francese di 35 anni, ha avuto un alterco con una pedone di 28 anni che camminava con il figlio di 5 anni su chi avesse la precedenza.

Situazione che da banale si è fatta subito seria a causa dell'automobilista che evidentemente aveva perso i nervi. Per prima cosa ha fatto una manovra con il suo veicolo per avvicinarsi alla donna
da dietro e in seguito ha deliberatamente accelerato per colpire lei e suo figlio, e allo stesso tempo l'ha insultata abbondantemente.

Il bambino è stato colpito al petto e la madre alle ginocchia, ma nessuno dei due ha riportato ferite serie. L'automobilista da parte sua ha cercato di far perdere le sue tracce ma è stato rapidamente rintracciato e fermato dalle forze dell'ordine e in seguito denunciato. La sentenza, resa nota lunedì, è una condanna a 60 aliquote giornaliere di 110 franchi per questo automobilista che era già stato condannato tre volte per infrazioni al codice della strada.

Guarda anche 

Spaccio di droga: espulsi un 54enne, i suoi due figli e suo genero

Il giudice l’ha definita “una piccola azienda famigliare” dedita allo spaccio di droga. Un 54enne italiano, i suoi due figli e il suo genero sono stati ...
19.06.2021
Svizzera

Condannati in 16 a Berna per aver occupato un edificio

Bettina Bochsler, giudice unica del tribunale regionale di Berna-Mittelland, ha condannato oggi 16 persone che nel 2017 occuparono un edificio sulla Effingerstrasse. I 16...
17.06.2021
Svizzera

L'ONU interviene per "Carlos", che però viene condannato comunque

Avrà il tempo di distruggere ancora parecchie celle, il delinquente di origini brasiliane noto come “Carlos”, sebbene si chiami Brian. Ieri si apprende...
17.06.2021
Svizzera

Lugano: due italiani condannati ed espulsi per “la più grande truffa ai crediti Covid”

Un imprenditore e un dentista, entrambi cittadini italiani, sono stati condannati ieri dalla Corte delle assise criminali di Lugano per quella che è stata definita...
17.06.2021
Ticino