Mondo, 19 ottobre 2020

"O si arresta la crescita o siamo nei guai"

Il primario di Malattie infettive al Sacco di Milano Massimo Galli suona l’allarme rosso. “La situazione negli ospedali – dice al Corriere della Sera – somiglia molto a quella dello scorso marzo. Nel personale lo sconforto è tangibile”.

Galli non si dice stupito dalla rapidità con cui i contagi hanno ripreso ad aumentare in Italia e, in particolar modo, in Lombardia. “In realtà, i tecnici veri lo sapevano da tempo. O si trova la maniera di arrestare il processo di crescita o siamo nei guai. La colpa? Non si sono rispettate le raccomandazioni durante l’estate. E il virus non se n’è mai andato. Sono, inoltre, dell’idea che la riapertura delle scuole ha contribuito all’aumento dei casi”.

E ancora: “Per la sicurezza di tutti, quello che non è essenziale e potenzialmente pericoloso per la diffusione del virus dovrà essere evitato. A mio avviso, la cure non necessarie negli ospedali non devono essere rinviate. Organizzarsi è possibile”.

Guarda anche 

Per Erdogan la Turchia è un paese europeo, "Bruxelles ci dia l'adesione all'UE"

Il Presidente Recep Tayyip Erdogan ha invitato l'UE a mantenere la sua "promessa" e a concedere alla Turchia la piena adesione al blocco. I colloqui per l&#...
24.11.2020
Mondo

AstraZeneca parla del suo vaccino: "Costerà meno degli altri"

Ecco anche il terzo vaccino: si tratta di quello di AstraZeneca (e di Irbm). La sua efficacia varia tra il 62% e il 90%, con una media del 70%, in teoria dati pi&ugr...
23.11.2020
Mondo

Salta in acqua e salva il suo cane dall'attacco di un alligatore (VIDEO)

Richard Wilbanks pensava che non avrebbe più rivisto il suo cane Gunner, il suo cucciolo di tre mesi, dopo che un alligatore era spuntato fuori da uno stagno per a...
23.11.2020
Mondo

Varese, spacciatore nascondeva la droga nella mascherina

Mercoledì pomeriggio la polizia è intervenuta in un supermercato di Varese perché un cittadino marocchino di 26 anni, già noto per altri ...
22.11.2020
Mondo