Svizzera, 12 ottobre 2020

Richiedente l'asilo si masturbava davanti a ragazze sul treno, condannato (con la condizionale)

Si masturbava davanti a donne, anche minorenni, ma nonostante sia reo confesso non dovrà passare un giorno in carcere, né verrà espulso.

Tra febbraio e marzo 2019, diverse pendolari hanno dovuto affrontare l'atteggiamento particolarmente scioccante di un uomo a bordo del treno. I fatti, come riporta il portale "20 minutes", sono avvenuti sulla linea Neuchâtel-La Chaux-de-Fonds a tutte le ore del giorno e della sera. Un richiedente l'asilo pakistano di 24 anni, residente in un centro d'accoglienza del canton Neuchâtel, aveva preso l'"abitudine" di sedersi di fronte a ragazze, a volte anche minorenni, per masturbarsi mentre le guardava.

La vittima più giovane aveva solo 14 anni all'epoca. Un'altra denunciante aveva 23 anni mentre una terza vittima, di 28 anni, aveva addirittura dovuto subire le carezze dell'uomo. Quando è scesa dal treno, il pervertito ha iniziato a seguirla, con i pantaloni ancora calati. Le tre vittime sono state ascoltate dal tribunale di Neuchâtel, che si è occupato del caso. Non si sa se altre donne abbiano subito questo imbarazzante esibizionismo senza segnalare quanto avvenuto.

Il giovane ha accettato di sottoporsi a un trattamento psicoterapeutico. Secondo il pubblico ministero, il pakistano ritiene di aver sbagliato e il rischio di recidiva è basso. Per questo motivo, il procuratore ha scelto di condannarlo quest'estate a una pena sospesa di 30 aliquote giornaliere.

Da notare che se il richiedente l'asilo ha potuto prendere così spesso il treno è anche grazie al cantone. Il pakistano risiede infatti nel centro di Tête de Ran che si trova a 1'422 metri di altezza sopra il mare e in quanto tale considerato "isolato e mal servito". I richiedenti che vi abitano hanno quindi diritto a un abbonamento che consente loro di viaggiare con i mezzi pubblici in tutto il cantone. E, in questo caso, molestare gli altri utenti.

Guarda anche 

Crivellò di colpi un conoscente in un bar, condannato a 16 anni di carcere

Il tribunale penale di Ginevra ha riconosciuto colpevole di omicidio (tra le altre cose) l'uomo che nel 2016 aveva sparato più volte ad un conoscente in una sa...
04.12.2021
Svizzera

Vittima di abusi sessuali da piccolo, finisce a sua volta a processo per stupro

Vittima di abusi sessuali sin da piccolo, finisce a sua volta a processo per stupro. Un 19enne residente nel canton Vaud comparirà il 7 dicembre davanti al Tribuna...
03.12.2021
Svizzera

Autore di una violenta aggressione sessuale rischia carcere e espulsione, "troverà lavoro ma fuori dalla Svizzera"

Un cittadino portoghese residente nel canton Friburgo rischia 42 mesi di carcere e l'espulsione dalla Svizzera per un violento stupro avvenuto nel 2020. Al Tribunale ...
02.12.2021
Svizzera

Finisce a processo perchè mette in vendita una vecchia bicicletta trovata

Non pensava probabilmente di finire in tribunale un informatico italiano di 35 anni che qualche anno ha cominciato l'hobby di comprare, riparare e rivendere biciclett...
01.12.2021
Svizzera