Svizzera, 11 ottobre 2020

Condannato a 12 anni di carcere e espulsione per aver ucciso un coetaneo per futili motivi

Un cittadino portoghese di 21 anni è stato condannato venerdì a 12 anni di carcere per omicidio dal tribunale di Martigny. Il giovane aveva ucciso un uomo di 22 anni con un coltello nel marzo 2018 alla stazione ferroviaria di Martigny, in Vallese. Tuttavia la difesa ha già annunciato che farà appello contro la sentenza, ritenuta troppo pesante.

Il tribunale ha inoltre condannato il 21enne a 10 mesi di carcere supplementari per lesioni personali semplici per un'altra aggressione avvenuta circa due mesi prima dell'omicidio. Il tribunale è stato più severo del procuratore che aveva chiesto 10 anni di carcere.

Una volta scontata la pena, il giovane, cittadino portoghese con un permesso B al momento degli eventi, sarà espulso dalla Svizzera per 10 anni. Parla portoghese, ha famiglia nel Paese e, all'udienza di venerdì mattina, ha detto di non opporsi a questa possibile espulsione.

La Corte ha ritenuto che questo tragico 16 marzo 2018, il condannato ha interferito in una disputa che non lo riguardava e "ha provocato la vittima". Quando nulla gli impediva di andarsene, ha tirato fuori un coltello, "non lasciando alla vittima alcuna possibilità di farla franca".

"Avete agito molto rapidamente, con compostezza. Lei ha contemplato e accettato di causare la morte. La tua colpa è molto grave. Si è opposto a lei e lei l'ha ucciso per questo, senza preavviso e per un motivo futile", ha detto il presidente del tribunale Florent Boissard, rivolgendosi al condannato.

Guarda anche 

Espulso dopo aver incassato 261'690 franchi di aiuti sociali

Un cittadino francese che durante gli ultimi dieci anni non ha né lavorato né cercato lavoro dovrà lasciare la Svizzera, insieme alla compagna algeri...
28.10.2020
Ticino

Giovane musulmana rasata a zero per una relazione con un cristiano, i famigliari andranno in carcere

I genitori, lo zio e la zia della giovane ragazza musulmana picchiata e rasata a zero perché usciva con un giovane cristiano serbo (vedi articoli correlati), sono ...
24.10.2020
Mondo

Voleva uccidere il marito dell'ex-moglie, dopo tre anni di carcere dovrà lasciare la Svizzera

Il Tribunale federale ha confermato la condanna di un cittadino originario dei balcani per atti preparatori ad atti criminali. L'uomo aveva minacciato un rivale, avev...
20.10.2020
Svizzera

A 21 anni già due tentativi di omicidio, condannata a 9 anni di carcere e espulsa per 10 anni

A 21 anni ha già alle spalle due tentativi di omicidio e per questo dovrà passare 9 anni in carcere e poi espulsa verso il suo paese d'origine. Una cond...
17.10.2020
Svizzera