Svizzera, 04 settembre 2020

"Le naturalizzazioni a Lugano sono diventate un teatrino elettorale"

Naturalizzazioni indigeste a Lugano. La Lega dei Ticinesi in riva al Ceresio ha deciso di non partecipare alle riunioni della Commissioni delle Petizioni – il cui compito è valutare le domande di richiedenti della nazionalità svizzera – e annuncia inoltre che il gruppo della Lega non voterà più alcuna richiesta di naturalizzazione.

Questo perchè la Commissione delle Petizioni, a detta dei deputati leghisti, sarebbe ormai ridotta ad un "teatrino a fini elettorali" il cui lavoro, in particolare nell’esame e nell’evasione delle richieste di naturalizzazione a Lugano, come pure della valutazione delle stesse nel plenum del Consiglio Comunale mostrerebbe diverse lacune.

"Principio alla base di ogni valutazione dei petenti e fattore determinante per l’accoglimento o meno di una tale
istanza deve - si legge nel comunicato trasmesso dalla Lega di Lugano - essere l’integrazione, sotto tutti i possibili punti di vista. Palese a nostro avviso che, nel caso citato, tali premesse sono state gravemente disattese, sia all’interno della Commissione delle petizioni sia all’interno del Consiglio comunale".

"Ai fautori – prosegue il comunicato - della incondizionata e facile concessione dell’attinenza luganese - prosegue la Lega -, va pure la colpa di aver delegittimato l’importante e preciso lavoro svolto dall’amministrazione comunale incaricata dell’esame dei singoli dossier".

"Non siamo disposti a partecipare alla svendita del nostro paese a chiari fini elettorali, il passaporto non è il libretto della cooperativa, almeno per noi." conclude il testo.

Guarda anche 

I biancoblù rialzano la testa. Bianconeri sempre a corrente alternata

AMBRÌ/BIENNE - Serata agrodolce per le squadre ticinesi di National League. L'Ambrì Piotta è infatti tornato a vincere mentre il Lugano, che...
04.12.2022
Sport

La Lega dei Ticinesi ricorda i 30 anni dal No allo Spazio economico europeo

*comunicato stampa Lega dei Ticinesi Sono passati 30 anni da quello storico 6 dicembre 1992, quando la maggioranza delle ticinesi e dei ticinesi disse NO allo Spazio e...
04.12.2022
Svizzera

"Visita di Mattarella in Svizzera: Cassis dimentica il Ticino"

La Lega dei Ticinesi, in un comunicato stampa trasmesso ai media, si dice "perplessa" per la scelta del presidente della Confederazione Ignazio Cassis di non in...
30.11.2022
Ticino

Lugano, eccoti la pausa più dolce possibile

LUGANO – YB 35 punti. Servette, secondo, 25. La classifica di Super League, per quanto concerne la lotta per il titolo, sembra bella che impacchettata: andare a pre...
14.11.2022
Sport