Sport, 23 agosto 2020

È la sera della Champions: tra COVID e prevenzione, Lisbona attende la finale

Questa sera PSG e Bayern Monaco si contenderanno l’ambito trofeo nella sfida che si disputerà al Da Luz: la capitale portoghese si è fatta bella, ma con attenzione…

LISBONA (Portogallo) – È la partita che tutte le squadre europee vorrebbero giocare. È la partita che tutti sognano per seguire un sono. È la partita che mette in palio il torneo calcistico più importante del Vecchio Continente. È la finale di Champions League. Una partita che si sarebbe dovuta disputare a Istanbul ma, complice il COVID-19 e la prevenzione messa in atto anche durante il lockdown, che si giocherà a Lisbona, così come tutta la Final 8 decisa della UEFA in corso d’opera.

Quella che si concluderà questa sera al Da Luz resterà, per forza di cose, un’edizione della Champions particolare, a sé stante (si spera), e che metterà di fronte il PSG – alla sua prima apparizione nell’atto finale dopo 50 anni di storia – e il Bayern Monaco, una delle stelle del firmamento europeo del calcio, già vincitore della Coppa dalla grandi orecchie in 5 occasioni.

Una parata di stelle, quella che scenderà sul manto verde dello stadio del Benfica, che però potrà essere ammirata dal vivo da pochi intimi: l’impianto, infatti, sarà chiuso al pubblico e gli spalti resteranno desolatamente vuoti. Non però la città: Lisbona, in queste ore, infatti brulica di adrenalina, di tensione e agitazione, di attesa e di serenità, in vista dell’atto conclusivo.

Ovviamente il primo pensiero è quello relativo alla prevenzione del diffondersi del Coronavirus – e già il viaggio verso il Portogallo in aereo è stato condizionato da una serie infinita di controlli e di documenti da riempire e firmare – ma gli appassionati di calcio, soprattutto quelli delle due squadre impegnate questa sera (transalpini in special modo), non sono voluti mancare all’appuntamento e si sono recati comunque in terra lusitana per far sentire da vicino il calore ai propri beniamini, anche se da lontano.

Ecco come Lisbona, in ogni caso, si è fatta bella, si è rifatta il look per diventare per qualche giorno il centro europeo del calcio, nonostante la chiusura imposta ai locali alle 00.30...

Guarda anche 

L’incredibile storia dello Sheriff Tiraspol, luce di una terra non riconosciuta e nato dal KGB

TIRASPOL – Se in Conference League la vera favola calcistica quest’anno è rappresentata dal Lincoln, squadra di Gibilterra che si è qualificata ...
27.08.2021
Sport

YB: servirà un’impresa europea

ISTANBUL (Turchia) – Non sarà un’impresa come quella che toccherà al Lipsia (per non parlare del Club Brugge), ma il cammino europeo dell’...
27.08.2021
Sport

È il giorno del sorteggio: per l’YB l’ipotesi Messi-CR7?

ISTANBUL (Turchia) – I playoff di Champions League si sono chiusi ieri sera con l’incredibile exploit dello Sheriff Tiraspol capace di eliminare la Dinamo Zag...
26.08.2021
Sport

YB che colpo: è Champions League

BUDAPEST (Ungheria) - Sembrava una missione impossibile quella dell’YB che, per qualificarsi alla fase a gironi della Champions League, doveva affrontare un cammino...
24.08.2021
Sport