Sport, 20 agosto 2020

VIDEO – Dopo la paura e la rabbia, Valentino torna parlare e perdona Zarco

Il Dottore ha postato un video dell’incidente avvenuto domenica in Austria dalla sua visuale: “Grave errore di valutazione, la nostra incolumità conta più delle posizioni”

SPIELBERG (Austria) – Dopo la gara di domenica Valentino Rossi lo aveva fatto capire: aveva avuto tanta paura, il rischio corso in pista era stato enorme. E come dargli torto? La moto impazzita di Morbidelli che gli passa a tutta velocità a 20 cm dal casco, quella di Zarco che sfreccia sopra la testa di Viñales davanti a lui, sono cose che difficilmente si dimenticano.

Valentino Rossi ora è tornato a parlare di quanto avvenuto in Austria, rivivendo quei momenti postando sui social il video ripreso dalla sua telecamera: “Sono le immagini che mi fanno più paura, perché da qui si può capire la velocità con cui la moto di Franco ha attraversato la pista davanti a me. Era talmente veloce che non l’ho neanche vista. Sono tornato al box già scosso per aver visto quella di Zarco volare sopra la testa di Maverick. Miracolosamente non si è fatto male nessuno, ma spero che questo incidente faccia riflettere tutti, soprattutto noi piloti. Zarco non ha intenzionalmente
causato una carambola del genere, ma resta un grave errore di valutazione che un pilota di MotoGP non può permettersi in una staccata da 310 kmh. Spostandosi velocemente sulla destra e frenando "in faccia" a Franco, non gli ha lasciato il posto per rallentare, quindi Morbidelli non ha potuto fare altro che centrarlo a tutta velocità. Capisco che in gara ci si gioca tanto e tutti danno il massimo per stare davanti, ma non dobbiamo dimenticarci che il nostro è uno sport pericoloso, e l'incolumità nostra e dei nostri avversari è molto più importante che guadagnare una posizione".

Guarda anche 

Crolla una scogliera sopra le barche in Brasile, almeno 7 morti e oltre 30 feriti (VIDEO)

Il crollo di una scogliera su tre barche di turisti nel Brasile sud-orientale ha causato sabato la morte di almeno sette persone morte, tre scomparse e decine di feriti. ...
09.01.2022
Mondo

Investe e uccide un pedone a causa della mascherina nell'auto, condannato per omicidio colposo

Guidare con la mascherina attaccata al retrovisore potrebbe non essere una buona idea. Un automobilista 72enne residente nel canton San Gallo lo ha scoperto a sue spese d...
02.01.2022
Svizzera

Anziana investita e uccisa da un gatto delle nevi, gravissima la nipotina

Venerdì, poco prima delle 17, un uomo di 22 anni ai comandi di un battipista, o gatto delle nevi, ha invertito il suo veicolo davanti a un deposito a Fiesch-Kü...
25.12.2021
Svizzera

Cercano di nascondere l'automobile in un rimorchio dopo l'incidente ma vengono scoperti

Verso le 4 del mattino di sabato scorso, un automobilista ha colpito un muro di gabbioni a Rickenbach (LU). L'auto è finita sul tetto ed è scivolata per...
22.12.2021
Svizzera