Sport, 12 agosto 2020

Da ottobre più di 1'000 persone a Cornaredo: “Segnale positivo, ci vorrà buon senso”

Michele Campana è intervenuto ai nostri microfoni pochi minuti dopo la decisione presa dal Consiglio federale

LUGANO – Ci vorrà ancora qualche settimana di pazienza, qualche settimana in più del previsto, poi – sempre a determinate condizioni – lo sport professionistico potrà riprendere abbracciando nuovamente i suoi tifosi. Questo, in parole povere, è quanto emerso dalla decisioni prese dal Consiglio federale pochi minuti fa: dal 1° ottobre cadrà il limite di 1'000 spettatori presenti agli eventi pubblici, ma ci vorranno severe misure di protezione e ci vorrà, inoltre, il benestare dei diversi Cantoni in funzione dell’andamento delle nuove infezioni e del tracciamento dei contatti.

Insomma, le varie società sportive possono sorridere, ma abbassare la guardia è davvero impossibile.

“Certo, è un segnale positivo e stiamo andando nella giusta direzione – ci ha spiegato Michele Campana, DG dell’FC Lugano – Siamo anche convinti che a livello cantonale la decisione sarà sensata anche perché alla fine un po’ tutti sappiamo che non potremo più avere uno stadio come quello che avevamo prima, ad esempio con 1'500 persone in piedi in curva”.

Ci
vorrà equilibrio e buon senso, quindi…
Assolutamente e da parte di tutti. Non possiamo speculare su come si evolverà la curva epidemiologica, ma dobbiamo pensare al concreto e cercare, innanzitutto, a non penalizzare lo sport e sempre solo lo sport. Abbiamo visto che in 1'000 in uno stadio, così come in altri luoghi, ci si può stare: allora partiamo da qui, dalla decisione presa oggi dal Consiglio federale e basiamoci sulle distanze sociali da attuare negli impianti.

Si parla ormai solo di posti seduti… dobbiamo dimenticarci gli spalti con i tifosi in piedi?
Non è esattamente un obbligo, ma questa è un’imposizione data e presa dalla Lega e dai vari campionati. Ora entro il 2 settembre ci sarà il tempo per definire meglio il tutto…

Nel frattempo l’11 settembre dovrebbe scattare il campionato… In quel caso come vi regolerete con gli ingressi?
È ancora troppo presto per parlarne: non c’è ancora un calendario e, inoltre, non è neanche da scartare l’ipotesi che la stagione parti con un po’ di ritardo…

Guarda anche 

Guai per Suarez: la cittadinanza italiana ottenuta con una truffa?

PERUGIA (Italia) - Colpo di scena importante sull'esame sostenuto da Luis Suarez a Perugia per ottenere la cittadinanza italiana: la Guardia di Finanza ha effettuato ...
22.09.2020
Sport

Questo Lugano fa paura. L’Ambrì ci rimette (finalmente) il cuore

BIASCA – Chiamarla amichevole, quando in pista ci sono Ambrì e Lugano, risulta complicato. Ma tant’è. In effetti di colpi duri, durissimi, di ca...
20.09.2020
Sport

"Bellinzona, che tempi! Un peccato vederlo in Prima”

GIUBIASCO - A Giubiasco si fa sul serio. Oddio: non è che in passato la società biancorossa abbia preso le cose sottogamba, no! Ma è indubbio ch...
21.09.2020
Sport

Lugano concreto e pimpante: col Lucerna si è vista una squadra

LUGANO - Che bel Lugano, ragazzi! La squadra di Maurizio Jacobacci, che nelle partite amichevoli e in Coppa Svizzera a Sciaffusa aveva lasci...
20.09.2020
Sport