Svizzera, 12 luglio 2020

La polizia svizzera chiede sempre più informazioni a Google

L'anno scorso l'Ufficio federale di polizia (fedpol) e i Cantoni hanno chiesto a Google un numero record di informazioni sugli utenti dell'azienda californiana. In totale le autorità svizzere hanno inviato 1'097 richieste al gigante di Internet, secondo il suo rapporto di trasparenza.

Fedpol ha presentato un totale di 407 richieste a Google nel 2019. La maggior parte delle sue richieste riguardava casi di pornografia infantile (186 richieste, 45,7%) e di frode (152, 37,3%), ha fatto sapere la fedpol all'agenzia Keystone-ATS, citata da "le matin".

Secondo i dati pubblicati semestralmente da Google nel suo rapporto di trasparenza, nel 2019 la Svizzera ha presentato 1'097 richieste, riguardanti 1'787 conti, tra cui Gmail o YouTube. Si tratta di un netto aumento rispetto all'anno precedente, quando la Svizzera aveva presentato 634 richieste. Negli ultimi sei mesi del 2019, Google ha risposto all'83% di queste richieste, contro il 75% dei primi sei mesi.

Le richieste vengono effettuate quando i dati di un utente sono necessari per chiarire un caso. Ad esempio, quando il trasgressore è sconosciuto ma è disponibile un indirizzo e-mail, spiega la fedpol.

Guarda anche 

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Google ne inventa un’altra: Fabricius. Gli antichi egizi non saranno più un mistero

Chi non ha mai usato “Google Translate”? Per gli amanti dell’antico Egitto e dei geroglifici, Google ha realizzato il primo traduttore al mondo in grado...
17.07.2020
Magazine

Tra rinvii, U21 e COVID-19: il calcio svizzero e le sue contraddizioni

LUGANO – Ripartire o non ripartire col calcio giocato. Era questo uno dei tanti interrogativi che nel nostro Paese in molti si ponevano in piena pandemia coronaviru...
16.07.2020
Sport

A ONG attive in Africa la Svizzera versa "salari principeschi", secondo un documento del DFAE

Stipendi "principeschi" pagati a dirigenti di ONG dalla Confederazione. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) avrebbe versato "salari prin...
15.07.2020
Svizzera