Mondo, 09 luglio 2020

Seconda notte di scontri e proteste a Belgrado dopo l'annuncio di un nuovo lockdown

Dopo l'annuncio di martedì di un nuovo coprifuoco dovuto alla pandemia, migliaia di persone hanno manifestato di nuovo mercoledì per le strade di Belgrado.

Una manifestazione a Belgrado contro le misure annunciate dal governo è degenerata in scontri e violenze per la seconda notte consecutiva di mercoledì. Gli scontri sono scoppiati anche nella seconda città più grande del paese, Novi Sad.

I manifestanti hanno dapprima lanciato razzi e bottiglie contro le forze dell'ordine che hanno formato un cordone protettivo davanti alla sede del parlamento.

La manifestazione si è svolta nonostante il fatto che il presidente Aleksandar Vucic abbia rinnegato la sua promessa di martedì di imporre il coprifuoco per il lungo fine settimana a causa del peggioramento della situazione sanitaria. A Novi Sad, gli uffici del Partito progressista di Vucic sono stati saccheggiati, riportano emittenti televisive locali citate dall'agenzia AFP.

Le riprese televisive effettuate a Belgrado mostrano i dimostranti sui gradini davanti all'ingresso del Parlamento, che lanciavano razzi e altri oggetti contro l'edificio. Diverse migliaia di persone si erano radunate nel tardo pomeriggio per protestare contro le restrizioni previste a causa dell'epidemia di Covid-19.

Diversi cordoni della polizia vestiti in tenuta antisommossa sono stati dispiegati davanti all'edificio prima della manifestazione, con poliziotti a cavallo e cani poliziotto lungo il Parlamento. Nelle prime due ore, l'unico incidente è stato l'attacco a un leader dell'opposizione, Sergej Trifunovic. Un gruppo di uomini lo ha inseguito per diverse centinaia di metri di distanza, facendolo sanguinare sulla testa. L'attore-politico è tornato tra la folla un po' più tardi con la testa fasciata.

Guarda anche 

Indiscrezioni confermate: l‘hockey ripartirà l’1 ottobre con mascherine, senza ospiti e col tracciamento

BERNA – Come ci avevano accennato negli scorsi giorni sia l’HCAP che l’HCL, nel corso della riunione straordinaria di Lega che si è tenuta oggi a...
14.08.2020
Sport

Oltre 1000 persone alla Cornér Arena da ottobre, tra regole e Cantone: “Siamo stati ascoltati, da noi 4225 posti a sedere: studieremo il da farsi”

LUGANO – Forse è ancora presto per parlare di ghiaccio bollente, di lame affilate, di check e di reti, ma intanto – con le amichevoli che iniziano ...
12.08.2020
Sport

Impazza il COVID in Spagna: anche il Barcellona colpito

BARCELLONA (Spagna) – Inizia a farsi caotica la situazione in Spagna per quanto concerne il coronavirus e anche il calcio non ne è immune: se qualche giorno ...
12.08.2020
Sport

“Il campionato potrebbe iniziare a ottobre. Ambrì, una Valascia da meno di 4'000 posti”

AMBRÌ – C’è voglia di hockey, c’è voglia di ripartire, c’è voglia di tornare ad assaporare quelle emozioni che il COVI...
13.08.2020
Sport