Mondo, 17 giugno 2020

Guerriglia a Digione tra bande di ceceni e di africani, almeno sei feriti

Da venerdì la città francese di Digione è teatro di scontri tra la comunità cecena e quella africana a causa di un pestaggio di un giovane ceceno da parte di nordafricani per una questione di droga. Ancora lunedì, la polizia ha dovuto disperdere una folla di uomini mascherati e armati che volevano difendere il loro quartiere dopo tre spedizioni punitive guidate da membri della comunità cecena nel fine settimana.

Per la quarta sera consecutiva, in una città non abituata a questo tipo di situazioni, dozzine di persone armate di sbarre di ferro e pistole, che non sappiamo se sono false o no, si sono riunite lunedì nella area sensibile di Grésilles.

Il procuratore di Digione, Eric Mathais, parla di "una spedizione punitiva di ceceni, una vendetta sui membri della comunità maghrebina, che avrebbero aggredito un giovane, forse nell'ambito di una questione di droga".

Venerdì sera, intorno alla mezzanotte, decine di persone col volto coperto, alcune
venute anche da fuori Digione, hanno distrutto con sbarre di ferro un "bar- narghilè" nella centrale Place de la République. Malgrado l'intervento della polizia, gli scontri sono poi proseguiti nel quartiere di Gresilles.

Mathais aveva indicato lunedì prima che "sei feriti" erano stati registrati "in totale in tre episodi successivi (venerdì, sabato e domenica sera)" per nessun arresto. È stata aperta un'indagine, "in particolare per tentato omicidio in una banda organizzata, degradazioni, istigazione alla violenza", in cooperazione tra la polizia giudiziaria e la pubblica sicurezza, secondo lui. "Apparentemente sono stati membri della comunità cecena che hanno invitato i social network da venerdì a vendicare la violenza commessa contro un giovane da persone della comunità del Maghreb. Per tre notti di seguito, abbiamo quindi fino a 140 persone che vengono a Digione per questo motivo", ha affermato il procuratore al canale France Bleu.

Guarda anche 

Rifugiato afghano ferisce gravemente una giardiniera a Berlino, "infastidito nel vedere una donna lavorare"

Un rifugiato afghano ha aggredito sabato una donna che stava lavorando in un parco di Berlino. Secondo quanto riferito, l'uomo era infastidito dal fatto che una donna...
06.09.2021
Mondo

Regolamento di conti in centro a Trieste, almeno 8 feriti in una sparatoria

Come riportano i media italiani, una sparatoria è scoppiata poco prima delle 8 di sabato mattina davanti a un bar in centro a Trieste, nel nordest dell'Italia....
04.09.2021
Mondo

Il suo cane muore di caldo nel treno in panne, per scusarsi la compagnia ferroviaria le regala un buono

Ana, con tutta probabilità, non dimenticherà tanto presto quanto le è successo il 21 luglio scorso quando, durante un viaggio in treno, il suo cane &...
30.08.2021
Mondo

Migliaia di francesi in piazza contro il pass sanitario, scontri e disordini a Parigi

Circa 161'000 persone, di cui 11'000 a Parigi, hanno manifestato in Francia sabato per protestare contro il pass sanitario, secondo fonti del governo. Un numero a...
25.07.2021
Mondo