Svizzera, 03 giugno 2020

Migrante condannato per abusi sessuali, non verrà punito perchè ha sposato la sua vittima

Un siriano di 32 anni residente in Vallese eviterà qualsiasi pena connessa alla sua condanna per abusi sessuali perchè ha in seguito sposato la vittima, la sua cugina che all'epoca aveva 15 anni.

L'uomo nel 2015 aveva costretto la giovane a fare sesso con lui quando lei aveva solo 15 anni. Per questi fatti, il 32enne era stato condannato per atti sessuali con fanciulli. Ma sarà ora esentato da ogni punizione, perchè nel frattempo i due, l'aggressore e la vittima, si sono legalmente sposati.

È la stessa ragazza ad aver presentato, e in seguito ritirato, la denuncia che portò alla condanna del 32. E al processo, che si è tenuto la scorsa settimana, la giovane ha contestato
qualsiasi matrimonio forzato, anche se quell'unione era stata effettivamente organizzata.

La giovane siriana, arrivata nel Vallese nel 2014, era stata sposata con una cerimonia religiosa, ma non civile, con il connazionale molto più anziano che allora viveva a Davos. Il 32enne la costrinse quindi ad avere relazioni sessuali con lui, per "verificare se la sua futura moglie fosse vergine". In seguito la costrinse ad avere relazioni con altri uomini, finchè la giovane trovò il coraggio di denunciarlo alle autorità.

I costi del processo, circa 2'000 franchi, sono stati comunque addebitati al 32enne, poiché sono le sue azioni ad aver dato il via all'inchiesta.

Guarda anche 

Il medico-mostro che devastò l’America

LUGANO - Larry Nassar sta scontando in un carcere americano una pena che un giudice ha definito “come una condanna a morte”: oltre 170 anni di ...
01.07.2022
Sport

In assistenza, dopo lo sfratto non trova casa e va a dormire in tenda con la figlia

Sfrattata dal proprio domicilio, una donna residente nell'Alto Vallese è andata a vivere in una tenda in un camping insieme alla figlia di 17 anni. "&E...
22.05.2022
Svizzera

Condannato per aver filmato le colleghe quando erano in bagno

Un dipendente di una ditta di ingegneria dell'Alto Vallese è stato condannato per aver filmato le colleghe recarsi in bagno. Per un periodo di cinque anni, ave...
06.05.2022
Svizzera

L'organizzazione PETA chiede che siano vietati i combattimenti tra mucche regine

I combattimenti tra mucche della razza Hérens rappresentano una tradizione ormai centenaria del canton Vallese. Ma per l'associazione animalista PETA bisognere...
04.05.2022
Svizzera