Svizzera, 25 maggio 2020

I crediti Covid partono per la Turchia, diversi arresti per truffa

Milioni di franchi provenienti dai crediti di emergenza messi a disposizione dalla Confederazione sarebbero finiti all'estero, in Turchia. Informato di presunte frodi all'altezza di diversi milioni di franchi, il Ministero pubblico del canton Vaud ha condotto una vasta operazione martedì scorso che ha portato all'arresto di diverse persone. È stata aperta un'inchiesta per frode, violazione della fiducia, amministrazione infedele aggravata, falsità in documenti, riciclaggio di denaro e violazione dell'ordinanza inerente alla elargizione di crediti e fideiussioni solidali per l'emergenza coronavirus. Uno dei sospetti è stato messo in detenzione preventiva.

I locali di diverse compagnie sono stati perquisiti e diversi conti bancari sono stati bloccati. I presunti autori sono cittadini svizzeri di origine turca. Sono sospettati di aver ottenuto crediti per un totale di diversi milioni di franchi da varie banche sulla base di dichiarazioni false.

Sono accusati in particolare di aver ingannato le banche sul fatturato realizzato dalle società sfruttando i controlli limitati previsti dal sistema in atto. Più di 1,5 milioni di franchi sembrano essere stati trasferiti all'estero, afferma la nota. Sono state prese misure per consentire il rimpatrio.

Guarda anche 

Non ci sarà l'incontro tra Parmelin e Macron in novembre, "Francia scontenta per la scelta dei caccia americani"

Prevista da sei mesi, la visita che il presidente della Confederazione avrebbe dovuto avere con il suo omologo francese Emmanuel Macron in novembre non avrà luogo....
20.09.2021
Svizzera

Partiti e parlamento voglio vederci chiaro sulle accuse a Berset

I partiti e il parlamento chiedono chiarimenti in merito alla vicenda dell'ex amante di Alain Berset, vicenda che è tornata agli onori della cronaca dopo nu...
20.09.2021
Svizzera

Pesanti condanne per un caso di corruzione alla SECO, "il più grave da decenni nella storia svizzera"

Per quindici giorni il Tribunale penale federale di Bellinzona nel mese di agosto si è occupato di uno dei più grandi casi di corruzione nella storia del...
19.09.2021
Svizzera

Fa ricorso per una multa per divieto di sosta, alla fine dovrà pagare 15 volte tanto

Succede, talvolta, che quando si fa ricorso per una multa, si riesce a farla annullare, o comunque ridurre l'importo, quando si è convinti di non aver commesso...
18.09.2021
Svizzera