Svizzera, 24 maggio 2020

Una nuova carovana di nomadi entra in Svizzera nonostante le frontiere chiuse

Trentacinque camper di nomadi sono entrati mercoledì in Svizzera attraverso una dogana nel canton Ginevra, e nonostante siano ancora le restrizioni alle frontiere dovute alla pandemia di coronavirus. Scortato dalla polizia cantonale, il convoglio si è infine fermato a Martigny, nel canton Vallese.

Un portavoce della polizia cantonale del Vallese ha confermato all'agenzia Keystone-ATS le informazioni pubblicate in "20 minutes" che un dipendente della polizia del Vallese "assicura contatti permanenti" con il gruppo di nomadi.

"La dogana non era presidiata, poiché il personale era in perlustrazione", ha aggiunto il portavoce. Essendo il traffico frontaliero meno importante il pomeriggio, gli effettivi erano inoltre inferiori rispetto al normale.

Non è quindi stato possibile respingere
le roulotte accompagnandole immediatamente alla frontiera. "Un’azione del genere avrebbe dovuto aver luogo all’ingresso in Svizzera o in prossimità del confine, ciò che non è non è stato possibile mercoledì visto che il convoglio si è spostato rapidamente", ha continuato il portavoce.

 
Per il momento, ai membri della carovana non è stata inflitta una multa. "L’Amministrazione federale delle dogane sta attualmente analizzando il caso", ha concluso il portavoce.

Questo è almeno il quarto convoglio di nomadi che è entrato in Svizzera dalla chiusura dei confini. Altri tre erano stati registrati nelle scorse settimane nel canton Giura (vedi articoli correlati).

Guarda anche 

Carcere e espulsione per tre ladri di orologi

Tre uomini, due cittadini algerini e un cittadino libico, sono stati riconosciuti colpevoli di furto a Ginevra. La corte non ha avuto dubbi sul fatto che i tre operass...
25.11.2022
Svizzera

Carcere e espulsione per un datore di lavoro che trattava i dipendenti come schiavi

Era accusato di ben 19 reati, tra cui incitamento al soggiorno illegale, atti di violenza, impiego di stranieri senza i necessari permessi e mancato pagamento degli on...
10.11.2022
Svizzera

Un'adolescente muore folgorata dopo essere salita sul tetto di un treno, grave un coetaneo

Una giovane donna di 18 anni è morta sabato sera scavalcando una carrozza ferroviaria alla stazione di Sécheron, nel canton Ginevra. Passando davanti all...
10.10.2022
Svizzera

Per 30 anni un miliardario francese è riuscito a evadere il fisco svizzero

Il miliardario Pierre Castel, a capo di un impero vinicolo e uno dei più noti esuli fiscali francesi in Svizzera, non ha pagato le imposte come avrebbe dovuto al c...
07.10.2022
Svizzera