Ticino, 12 marzo 2020

"Bisogna incentivare le piccole e medie imprese di Lugano"

Oggi incontriamo Luisa Aliprandi, Consigliera comunale uscente di Lugano che il prossimo 5 aprile si presenta per un nuovo mandato.

Signora Aliprandi, potrebbe presentarsi brevemente?

Sono Luisa Aliprandi, nata e cresciuta a Lugano. Abito a Barbengo con mio marito e due figli adolescenti. Ho lavorato per molti anni in Istituti bancari e dopo la nascita di mia figlia mi sono occupata della famiglia, di volontariato ed ho avuto anche la possibilità di rientrare nel mondo del lavoro per 4 anni.

Aiuto le associazioni del quartiere nelle loro attività e sono stata 8 anni nel comitato dell’Assemblea dei genitori dell’Istituto scolastico comunale. Dallo scorso ottobre sono nel comitato dell'Assemblea dei Genitori del Liceo Lugano 1. Sono stata eletta in Consiglio comunale a Lugano nel 2016 alla mia prima candidatura e ne sono stata onorata. Dopo 4 anni posso affermare che è stata un’esperienza molto arricchente.


Faccio parte della Commissione della pianificazione del territorio e della Commissione scolastica.

Ho una grande forza di volontà, vedo sempre la parte positiva delle cose e sono molto determinata. Prediligo il lavorare all'apparire e ritengo di saper ascoltare il prossimo con una buona dose di empatia.


Quali sono, secondo lei, le priorità
di Lugano?

Le priorità per Lugano e le difficoltà che stiamo attraversando sono molte. Il ricollocamento nel mondo del lavoro degli over 50 tramite programmi occupazionali. Rivitalizzare il turismo passando per una pianificazione viaria più attenta ed un'offerta di mezzi pubblici più efficienti.
Incentivare le piccole e medie imprese (con affitti sostenibili e non fuori di senno) e dando libertà d'azione anche in termini di orari. Promuovere le misure di conciliabilità famiglia-lavoro per sostenere l’occupazione delle donne. Offrire eventi per i giovani dai 12 ai 18 anni. Una riduzione del costo dei trasporti pubblici per gli anziani. Servizi di raccolta rifiuti a domicilio per disabili e anziani.


Per finire, ci dica perchè i luganesi dovrebbero scegliere lei.

Perché il mio interessamento alla Città è sincero. Non posso promettere nulla in termini di risultati, ma in termini di impegno sì. Sono una luganese, conosco il territorio e soprattutto non sono in politica per apparire ma per portare del valore aggiunto facendo qualcosa che oltretutto mi appaga. Sono nelle fila di un movimento che, come me, ha a cuore Lugano ed i suoi cittadini e dove mi sento rappresentata. Ci sono motivi migliori?

kc

Guarda anche 

Capitan Sabbatini fa splendere il sereno su Cornaredo

LUGANO – La quarta è stata quella buona. La quarta partita casalinga ha finalmente sorriso al Lugano che fin qui in campionato era riuscito a vincere solo in...
03.10.2022
Sport

L’icona Sergio Dell’Acqua: “I migliori anni della mia vita”

LUGANO - La Federale ha compiuto 80 anni. Qualcuno dirà: ma la Federale non esiste più da diverso tempo! Vero: il club fondato nel 1942 è sparit...
04.10.2022
Sport

Riusciranno i bianconeri a espugnare Cornaredo?

LUGANO - Cinque mesi: i numeri non dicono tutto, però a volte aiutano a capire. E allora ci viene in mente che il Lugano non vince in casa una partita di...
02.10.2022
Sport

Dottor Jekyll o Mister Hyde: qual è il vero volto bianconero?

LUGANO - Compatto, solido ed efficace; inguardabile, irritante e orribile: qual è il vero volto del Lugano di Chris Mc Sorley? Vincitore con merito marted&igr...
02.10.2022
Sport