Opinioni, 11 marzo 2020

Emergenza sanitaria e crisi economica: servono misure immediate

In questi difficili momenti di emergenza sanitaria è giunta l’ora di prendere delle decisioni coraggiose. Sono quindi favorevole alla chiusura delle frontiere e a quelle delle scuole. Le attività devono venir ridotte al minimo indispensabile, solo in questo modo sarà possibile contenere il numero di contagi.

La salute pubblica deve venire prima di tutto, anche dell’interesse economico.
Detto questo, è parallelamente fondamentale che Cantone e Comuni elaborino subito un piano di emergenza anche dal profilo economico per supportare il contraccolpo che inevitabilmente subiranno tutte le aziende, da quelle piccole a quelle più grandi. Ci vogliono subito aiuti concreti all’economia locale e una pianificazione chiara delle misure da portare avanti a breve e medio termine.

Tra le misure immediate è necessario permettere la sospensione dei pagamenti di tributi pubblici e oneri, elargire fondi e crediti ponte magari attraverso Banca Stato che ha appena annunciato di aver avuto un ottimo 2019, ampliare le condizioni per il lavoro ridotto.

È fondamentale aiutare le aziende, soprattutto quelle piccole, e i liberi professionisti, non solo per far fronte alle difficoltà economiche imminenti e future ma anche per permettere ad numero quanto maggiore possibile di persone di poter immediatamente rallentare o sospendere le attività. La responsabilità sociale è giusta e indispensabile, ma i cittadini devono poter essere posti nella condizione economica di farlo. È un momento difficile ma tutti dobbiamo remare nella stessa direzione e lo Stato deve agevolare il più possibile il raggiungimento del comune obiettivo: sconfiggere quanto prima il coronavirus!


Sabrina Aldi
Granconsigliera Lega dei Ticinesi
Candidata n. 4 al Municipio di Lugano lista Lega-UDC n. 6  

Guarda anche 

Seconda notte di scontri e proteste a Belgrado dopo l'annuncio di un nuovo lockdown

Dopo l'annuncio di martedì di un nuovo coprifuoco dovuto alla pandemia, migliaia di persone hanno manifestato di nuovo mercoledì per le strade di Belgra...
09.07.2020
Mondo

Djokovic prova a difendersi: “Contro di me una caccia alle streghe”

BELGRADO (Serbia) – Non è certamente un momento facile per Novak Djokovic, soprattutto dopo il putiferio scaturito dal torneo da lui organizzato – l&rs...
09.07.2020
Sport

Fine dell’incubo: Djokovic non è più positivo al COVID

BELGRADO (Serbia) - Fine dell'incubo per Novak Djokovic e per la moglie Jelena che sono risultati negativi a un nuovo test per il coronavirus. Il tennista serbo e ...
02.07.2020
Sport

Fallimento a un passo: il COVID-19 ora ci porta via anche il calcio?

WIGAN (Gbr) – Il COVID-19 ci ha privato di mesi di vita comune, ci ha costretti in casa e/o ha limitato in qualche modo la nostra quotidianità, la nostra vit...
01.07.2020
Sport